LA GAZZETTA DELLO SPORT. È una Lazio infinita L'intervallo è magico Così Reja progetta le vittorie last minute

Pubblicato 
mercoledì, 28/03/2012
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: 2 minuti

LA GAZZETTA DELLO SPORT. È una Lazio infinita L'intervallo è magico Così Reja progetta le vittorie last minute

I biancocelesti hanno guadagnato 14 punti nei secondi tempi Nessuno in Italia ha fatto meglio. E la classifica sorride

(getty images)

 

Mettiamola così: la Lazio ci crede sempre. Se l'è messo in testa, questo terzo posto, fin dal primo giorno di questa stagione e lo insegue con tutte le forze. Fino all'ultimo briciolo di partita. Avete presente il gol di Diakite a fine match contro il Cagliari? Due punti in più i classifica e allungo sul Napoli: ecco a che cosa è servito. Ma non è stato un inedito: la squadra di Edy Reja è quella che ha guadagnato più punti nei secondi tempi nel campionato italiano.
Quattordici punti conquistati: è il differenziale Lazio tra i risultati al minuto 45 e quello poi effettivo a fine partita. Milan e Juventus, per dire, si fermano a quota 11. È un'enormità, che compensa il dato pessimo dei primi tempi, secondo il quale i biancocelesti sarebbero solo a metà classifica. Dunque, nella ripresa Reja ha conquistato il 38 per cento in più di punti. Reja sa come correggere in corsa gli errori della sua squadra, magari con una sostituzione o un cambio tattico. E anche che la condizione fisica generale — al netto degli infortuni — non evidenzia assolutamente cali di rendimento nei finali delle partite.  E così nella collezione di rimonte o di risultati sbloccati non possono non esserci i due derby: il primo con la Lazio sotto di un gol, il secondo con un pareggio al 45', entrambi vinti per 2-1 al 90'. E ancora: la vittoria con il Milan all'Olimpico, la più prestigiosa della stagione, è maturata proprio nei minuti finali con le reti di Hernanes e Rocchi. Per non parlare del ribaltone ai danni del Cesena: partita in cassaforte per Mutu e compagni all'intervallo, tre punti per Reja a fine gara. In generale, 9 delle 15 vittorie biancocelesti in campionato sono arrivate forzando la mano nella ripresa, migliorando il risultato rispetto al 45'. Ne sa qualcosa anche il Parma, prossimo avversario di Rocchi e compagni, che all'andata all'Olimpico fu sconfitto da una rete di Sculli in extremis. Il punto è che la Lazio non sa che cosa vuol dire demoralizzarsi. E in fondo, è un po' il paradigma di tutta la stagione biancoceleste, di una squadra capace sempre di rialzarsi.  Infortuni a gogò prima dell'ultimo derby? La Lazio fa la doppietta. Orizzonte scurissimo dopo la doppia sconfitta con Bologna e Catania? La Lazio tiene il terzo posto e la giornata dopo riallunga in classifica. È la voglia di Champions League, inutile trovare altre spiegazioni.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram