Restiamo in contatto

APPROFONDIMENTI

FOCUS | Sampdoria, la nave di Giampaolo che prova a non affondare

Pubblicato

il

lazionews-lazio-caputo-gabbiadini-sampdoria
Tempo di lettura: 3 minuti

LAZIO SAMPDORIA AVVERSARIA – La Lazio torna allo Stadio Olimpico dopo la trasferta del ‘Picco‘ contro lo Spezia. A Roma arriva la Sampdoria, una squadra che non si trova in un buon periodo di forma. Infatti, è da molto che non trova la vittoria con regolarità e ora rischia la retrocessione. I blucerchiati hanno un disperato bisogno di fare punti per evitare che la situazione degeneri nelle partite finali del campionato.

Quagliarella – Sampdoria, un amore nato per caso

Dal lontano 2016 ad oggi, Fabio Quagliarella passo dopo passo è entrato nella storia della Sampdoria e nel cuore di tutti i tifosi. Una carriera particolare, contraddistinta da tanti goal e da molti cambi di maglia. Quando approda a Genova, sponda Sampdoria, parte molto a rilento: solo 3 marcature. Cresce poi sempre di più, arrivando a 12 e poi a 19 nelle due stagioni successive. Nel 2018/19 avviene, però, il vero e proprio cambio di marcia: segna 26 goal in Serie A (di cui 2 di tacco che gli valgono la candidatura per il Puskas Award), raggiungendo il record di Gabriel Omar Batistuta di 11 giornate di fila in rete. In più, vince anche il titolo di capocannoniere del campionato italiano, nonché il premio di miglior attaccante dell’annata. Come se non bastasse, si piazza sul podio per la Scarpa d’Oro. Per concludere, il 22 maggio 2021 raggiunge le 500 presenze in Serie A e il 16 agosto 2021 realizza il suo centesimo goal con la Sampdoria. Un campione totale, dentro e fuori dal campo. Ha dichiarato eterno amore ai blucerchiati che gli hanno permesso di esprimersi come calciatore: una favola stupenda che continua ancora oggi.

2022, lo stile di gioco della Sampdoria avversaria della Lazio

La Sampdoria con Giampaolo si presenta con un 4-1-4-1. Tra i pali c’è sempre Emil Audero: arrivato dalla Juventus, è da quattro anni il proprietario della porta blucerchiata. Nei quattro dietro, troviamo Augello, che si gioca il posto con Murru, e Bereszynski sugli esterni, insieme a Colley e Yoshida al centro. In mediana, domina l’altezza e l’esperienza di Ekdal. Nel folto centrocampo, invece, Sabiri e Candreva sfrecciano sulle fasce, con Thorsby e Sensi che li accompagnano offrendo quantità e qualità. A concludere l’11 blucerchiato c’è ovviamente Caputo, che nell’ultimo periodo ha cominciato a segnare con costanza. Attenzione, però, alla carta Fabio Quagliarella: il suo talento è fondamentale e sempre utile in ogni occasione.

Sampdoria, corsi e ricorsi storici

Le sfide tra queste due squadre sono 110 in totale, con ben 53 vittorie della Lazio, 26 per la Sampdoria e 21 pareggi. Il primo match risale al 10 novembre 1946 che è terminato 4-0 per i biancocelesti grazie alla doppietta di Aldo Puccinelli. Non tarda ad arrivare la prima vittoria blucerchiata: 2-1 a Genova l’8 febbraio 1948, che è costato l’esonero di Toni Cargnelli, allenatore capitolino. L’ultimo incontro risale ovviamente a quello dell’andata di quest’anno: 1-3 per la formazione di Sarri, grazie alla doppietta di Immobile e alla rete di Milinkovic-Savic. Le partite tra queste due formazioni si sono sempre contraddistinte per un gran numero di goal: nella storia ritroviamo per ben cinque volte il punteggio 4-0 per entrambe le compagini. Tra tutti queste gare, il 13 maggio del 2009 queste due società si sono ritrovate contro in finale di Coppa Italia. Nei 90 minuti, al goal di Zarate ha risposto quello di Giampaolo Pazzini, e poi ci ha pensato Ousmane Dabo, ai rigori, a chiudere la partita, regalando la vittoria alla Lazio

Avversaria Lazio 2022, le statistiche particolari sulla Sampdoria

La Sampdoria è una delle squadre che hanno recuperato meno punti da situazione di svantaggio: 6 in 24 occasioni. In più, i blucerchiati sono tra le formazioni con la percentuale più alta di italiani schierati: 52%, il quarto dato più alto del campionato. Per concludere, i liguri hanno una delle età medie più elevate di tutta la Serie A. Infatti, la statistica riporta il 28,5 di età media per partita, con 33 giocatori schierati.

Andrea Castellano

Clicca per commentare

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati