LEGGO. LEDESMA: «La Roma non ci fa paura»

Pubblicato 
venerdì, 07/10/2011
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: 2 minuti

LEGGO. LEDESMA: «La Roma non ci fa paura»

Il centrocampista biancoceleste è pronto per la sfida contro la squadra di Luis Enrique

(getty images)

ROMA - Sta vivendo la sua sesta stagione in biancoceleste. Cristian Ledesma è uno che di derby ne ha giocati e ne ha anche vinti. In questi anni è diventato un punto di riferimento sia per i compagni che per i tifosi. Non è un caso che, subito dopo la vittoria al Franchi contro i viola, in vista della gara contro la Roma ha provato ad abbassare i toni: «L’attesa non va vissuta come un’ossessione». Questa volta, infatti, complice la sosta per le Nazionali, bisognerà aspettare ancora di più prima che la stracittadina si consumi. Un’attesa che diventa ogni giorno sempre più snervante, soprattutto per la Lazio che, reduce da ben cinque sconfitte consecutive, è condannata a vincere.
In questo contesto si inserisce l’appello dell’argentino che sa quanto sia importante gestire con intelligenza e serenità la marcia d’avvicinamento alla domenica più importante della stagione. La sfida ai giallorossi, però, Ledesma la lancia comunque e lo fa a chiare lettere tramite il suo sito internet ufficiale: «La Roma non ci fa paura, ma dobbiamo pensare solo a noi».
La tensione resta alta tanto che l’argentino lunedì scorso è stato costretto a mettere in stand by la bacheca del suo profilo ufficiale si Facebook, imbrattata con offese e volgarità. L’argentino, che ha rinnovato il suo contratto fino al 2015, sta diventando sempre più un leader nella Lazio, entrando nel contempo nel cuore del popolo laziale, proprio grazie al suo profilo di Facebook nel quale mostra ogni giorno di più la sua Lazialità.
Chi vivrà per la prima volta il derby, invece, sarà Senad Lulic, che dal ritiro con la nazionale Bosniaca, risponde al giallorosso Pjanic che martedì lo aveva sfidato proprio in vista della stracittadina: «Caro Miralem voglio essere felice, sarà la Lazio ad avere la meglio nella partita».
L’esterno ha già capito l’importanza della sfida: «Ho capito subito che si trattava di una partita speciale per i tifosi, mi piace molto lo spirito con cui lo si vive»

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram