Sarri: "Abbiamo fatto un'ottima partita". E su Acerbi...

Pubblicato 
sabato, 30/04/2022
Di
Emanuele Castellucci
lazio-porto-intervista-sarri-lazionewseu
Tempo di lettura: 2 minuti

SPEZIA LAZIO INTERVISTA SARRI - La Lazio ha battuto in extremis lo Spezia per 4 a 3 al Picco. Al termine della gara, Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di Sky e di Dazn. Di seguito le sue dichiarazioni.

Intervista Sarri: sulla partita con lo Spezia

“Penso che abbiamo fatto un’ottima partita in cui abbiamo costruito tanto. Purtroppo ci abbiamo messo dentro un paio di errori che hanno tenuto in bilico la partita, ma non abbiamo mai mollato anche andando sotto tre volte. Abbiamo continuato a giocare senza perdere ordine e lucidità. Chiaro che se fai errori così, se sale il livello degli avversari è difficile”.

Su Acerbi

“Rivincita direi di no. Mi dispiace che ci sia questa situazione strana con Acerbi, è un ragazzo che ce la mette sempre tutta. Si può fare un mese bene, un mese male. Gioca perché secondo me si merita di giocare, senza farci condizionare da fattori esterni. Mi dispiace per questa situazione, ha avuto dei problemi ma sta facendo anche bene. Questo è il suo quarto gol stagionale. L’unico modo per proteggerlo è parlarne il meno possibile, poi io spero che sia una protesta passeggera”.

Sul fatto che la Lazio segna di più e prende gli stessi gol dello scorso anno ma ha 5 punti in meno

“È sempre difficile valutare queste situazioni, io penso che questo campionato sia più difficile, è salito il livello delle squadre di mezza classifica. Ci sono squadre interessantissime, hanno fatto quasi tutte dei punti in meno. Non ho mai preso così tanti gol in carriera? Quest’anno ci abbiamo messo un mix di cose, la difficoltà a cambiare assetto difensivo e tanti erroracci a livello individuale”.

Su come si migliora la Lazio

“Stasera abbiamo preso due gol su palla ferma e un contropiede che abbiamo lanciato noi, ce lo siamo fatto da solo… Lo Spezia poi ha questo modo di giocare subito in verticale che ci poteva anche disturbare. Abbiamo commesso degli errori anche brutti. Mi piacerebbe prendere qualche gol in meno, non lo nascondo”.

Se il suo futuro è legato all'Europa

“Da quello che ha detto il presidente mi sembra una caz..ta, non abbiamo mai parlato di vincolare la permanenza all’Europa o meno. Non sono voci che mi sorprendono, ma non ne abbiamo mai parlato. Abbiamo avuto dei problemi che speravo di risolvere più velocemente, ma la squadra è in netta crescita”.

Su Luis Alberto

“Luis Alberto out? Discorso d’energie. Nelle ultime due partite avevo avuto la sensazione che il nostro centrocampo fosse a corto di energie, avevano giocato sempre i soliti, era stata colpa mia. Oggi ho deciso di cambiare per dargli un turno di riposo, per capire se fosse solo qualcosa di momentaneo”.

Sulla mentalità della squadra

“La squadra non ha mai mollato? Aspetto più positivo, purtroppo c’è anche l’aspetto negativo che questi errori si ripetono troppo stesso. La partita del Milan l’abbiamo persa per un brutto errore. Vedere la squadra che non molla è estremamente positivo. Prossimo passo deve essere fatto nel limitare questi errori. Ottima stagione? Buona stagione, comincia a darci la sensazione che stiamo costruendo qualcosa d’importante. Da cosa dipende la permanenza? Tra venti giorni siamo contenti tutti e due, io e il presidente, dipende solo da questo. Io contento? Sì, mi trovo bene”.

, , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram