Tag: Giorgio Chinaglia

Prossima partita

Lazio - Milan

1 Marzo 2024 20:45
Olimpico Roma
Serie A

Ultima partita

(38)
15:00
Serie A
2023-2024
Olimpico Roma

Lazio - Sassuolo

CLASSIFICA SERIE A 2023-24

PosClubGPT
12566
22657
32653
42648
52546
62644
72641
82640
92537
102636
112636
122633
132625
142624
152623
162623
172520
182620
192620
202613

Risultati partite Serie A

Capitano e leggenda. Eroe del primo Scudetto. Calciatore e presidente. Figura indimenticata nel cuore di ogni tifoso laziale. Un dito e un coro che rimarranno per l'eternità, un grido di battaglia. Giorgio Chinaglia ha rappresentato tutto per la Lazio.

Chi è Giorgio Chinaglia, leggenda laziale: la biografia

Giorgio Chinaglia è nato a Carrara il 24 gennaio 1947. Cresce con la nonna, dal momento che la famiglia emigrò in Galles. A 8 anni, poi, si trasferì a Cardiff, affrontando un lunghissimo viaggio. Oltremanica frequentò la scuola cattolica St. Peters. Nel frattempo, entrò a far parte di due squadre: quelle di calcio e rugby. Entrò, quindi, nelle file dello Swansea City, con il quale disputò tre stagioni. Da lì passò alla Massese, in Serie C, all'Internapoli e, infine, alla Lazio. Con i colori biancocelesti fu amore a prima vista. Riportò la squadra in Serie A, vinse lo Scudetto e salutò tra le lacrime. Si accasò ai New York Cosmos, dove giocò al fianco di Pelè e Franz Beckenbauer. Nel 1983, poi, tornò in Italia e assunse subito la carica di presidente della Lazio. Nel 1986 lasciò la presidenza e tornò negli Stati Uniti. Morì a Naples, in Florida, il 1° aprile 2012.

“Io li odiavo, non lo so perché, visto che avevo tanti amici che giocavano con la Roma come Cordova Rocca e Vieri. Ma quando scendevo in campo odiavo loro e soprattutto i loro tifosi, e io e Pino (Wilson, ndr) sapevamo come far infuriare i tifosi della Roma. Ci bastava fargli vedere il piedino dal tunnel degli spogliatoi prima dell'ingresso in campo per controllare il terreno di gioco e quelli impazzivano. Allora noi uscivamo, facevamo finta di controllare il terreno, poi correvamo verso la Sud. Sapevamo come farli imbufalire. Ci bastava starcene fermi e guardarli per mandarli in bestia. Ci urlavano e tiravano di tutto e noi fermi, impassibili. Poi sorridevamo e agitavamo le braccia e a quel punto succedeva il finimondo. Ci caricavamo così. Poi io entravo in campo e segnavo”

Giorgio Chinaglia prima del derby del 1974

La carriera da giocatore di Chinaglia: numeri e statistiche

Stagione Squadra Presenze Gol fatti Assist Ammonizioni Espulsioni
1969-1976 LAZIO 248 123 5 4 1
* Non si hanno numeri precisi sulle precedenti e passate esperienze calcistiche

Cinque curiosità su Giorgio Chinaglia

La famiglia di Chinaglia

Figlio di Mario Chinaglia e Giovanna, Giorgio Chinaglia crebbe con la nonna Clelia. Poi si trasferì in Galles, dove il padre trovò lavoro in miniera prima di aprire un ristorante: il "Mario's Bamboo Restaurant".

Le due mogli di Chinaglia

Giorgio Chinaglia sposò Connie Eruzione, cugina del campione olimpico di hockey Mike Eruzione. Da lei ebbe tre figli: Giorgio Jr, Stephanie e Cynthia. Il tutto prima di divorziare. Il campione biancoceleste, poi, si risposò con l'italiana Angela Cacioppo, madre di Anthony e Donald.