ACCADDE OGGI. Gonzalez segna il destino di Seedorf. Vince solo la noia

Pubblicato 
mercoledì, 23/03/2022
Di
Redazione Lazionews.eu
Accadde oggi Lazio
Tempo di lettura: 2 minuti

ACCADDE OGGI  23 MARZO – Torna la rubrica di Lazionews.eu in cui vi raccontiamo giorno per giorno gli eventi della storia, di quelli della Lazio e del mondo dello sport. 

Accadde oggi - il 23 marzo in casa Lazio

LAZIO – 23 marzo 2010. All’Olimpico va in scena un Lazio-Milan in antitesi totale col blasone delle due società. I biancocelesti sono in crisi nera, acuita dall’instancabile contestazione del pubblico e dei suoi 90 minuti di cori colmi di insulti di ogni genere verso il patron Claudio Lotito. Non vanno meglio le cose in casa rossonera, col tecnico Clarence Seedorf praticamente già esonerato. La partita è lo specchio del momento delle squadre: un primo tempo di noia mortale, dove l’autogol di Konko su un cross di Kakà sposta gli equilibri a favore dei meneghini. È un fuoco di paglia. Da che mondo è mondo, il pareggio è l’ancora di salvezza delle formazioni con evidenti problematiche fisiche e tecniche. Reja è addirittura costretto a schierare il giovanissimo Perea titolare, causa la defezione dell’ultimo momento di Klose, preferendolo agli oggetti misteriosi Kakuta e Postiga. La rete dell’1-1 è opera di Alvaro Gonzalez dopo un quarto d’ora della ripresa e pone fine ad una partita avara di emozioni come poche altre nella storia del campionato italiano. Soltanto Balotelli, subentrato ad Honda, tenta la giocata del campione, ma la sua pennellata si stampa contro il palo della porta difesa, fin lì senza particolari patemi, da Berisha.

STORIA – 23 marzo 1922. Nasceva a Cremona Ugo Tognazzi, scomparso a Roma nel 1990, pioniere della comicità italiana ed uno dei più versatili attori della storia del cinema nostrano. Esordì sul grande schermo nel 1950 ne “I cadetti di Guascogna” al fianco di Walter Chiari, poco prima di incontrare Raimondo Vianello, col quale dette vita ad uno più brillanti sodalizi. Tra i capolavori della sua interminabile filmografia, impossibile non menzionare “Amici miei” (e i due successivi sequel), “Sua eccellenza si fermò a mangiare” (con Totò), “I mostri” di Dino Risi, “L’immorale”, col quale vinse il primo David di Donatello, “Io la conoscevo bene” (Nastro d’Argento) e “La tragedia di un uomo difficile” (Palma d’Oro al Festival di Cannes).

SPORT – 23 marzo 1986. Nasce a Forlimpopoli, in provincia di Forlì-Cesena, Andrea Dovizioso, motociclista della MotoGp. Campione del Mondo nella ormai defunta 125 nel 2004, dopo tre annate in 250, gareggia nella classe regina dal 2008, prima in sella della Honda, poi della Yamaha, infine della Ducati

Redazione Lazionews.eu

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram