CALCIOMERCATO

INTERVISTA. Inzaghi: “C’è stato un blackout, dispiace tanto. Ora recuperiamo energie e ripartiamo”

- Advertisement -
- Advertisement -

Tempo di lettura: 2 minuti

SALISBURGO LAZIO INZAGHI – Quattro minuti e sei secondi sono bastati alla Lazio per dire addio al sogno europeo: dopo il gol di Immobile, i biancocelesti hanno spento la luce permettendo al Salisburgo di rimontare in casa e di qualificarsi in semifinale sul punteggio di 4-1. Al termine della gara, mister Simone Inzaghi ha parlato ai microfoni di Sky e al canale ufficiale biancoceleste: queste le sue parole.

LA GARA – “Una volta andati in vantaggio c’è stato un black out che non ci voleva, avevamo la qualificazione in pugno. C’è tanta amarezza, domenica c’è il derby. Cercheremo di recuperare energie fisiche e mentali, loro hanno fatto cinque tiri in porta e quattro gol, noi con gli stessi tiri abbiamo segnato una sola volta. Ci servirà come lezione per crescere. Se è andata così sono d’accordo con Parolo, nel calcio però ci sta. E’ stata una bellissima cavalcata, emozionante che ho condiviso con i tifosi e con i miei ragazzi. Spiace non aver regalato una semifinale che era ad un passo. E’ successo che abbiamo preso gol dopo un minuto dal nostro. La squadra ha perso lucidità, c’è rammarico perchè noi abbiamo fatto 5 tiri in portta e loro 4. C’è del demerito nostro, volevamo regalare ai tifosi la semifinale. Domenica c’è il derby, dobbiamo tirar fuori quello che abbiamo”.

EMOTIVITA’ – “Non è stata una partita i cui episodi ci hanno girato a favore, potevamo fare meglio. La squadra è sempre rimasta lucida. Dovevamo fare di più, c’è stato un blackout di 18 minuti. In campionato siamo in una posizione insperata, abbiamo vinto un trofeo. Delusione? Normale che ci sia delusione, dovremo essere bravi a rialzarci. Avevamo la semifinale ad un passo, ma non ci si arriva per caso quindi complimenti al Salisburgo”.

RAMMARICO  – “Ho voluto inserire Felipe perché volevo il secondo gol. Nel primo tempo abbiamo sofferto poco o nulla, avevamo avuto un paio di occasioni con Immobile. Abbiamo sbagliato davanti, una squadra esperta come la nostra doveva sfruttare meglio le opportunità che aveva per passare il turno. Ripartiamo da qua, sono sicuro che sarà ancora crescita. Molti sono esperti, ma non dimentichiamo dei giovani alle prime esperienze in Europa.”

TRE GOL IN QUATTRO MINUTI – “Ho provato a cambiare, qualcuno parla di partita stregata. Abbiamo avuto la possibilità di fare gol, non ci siamo riusciti. Loro lo hanno fatto, onore al Salisburgo”.

IL DERBY – “Ripercussioni? E’ normale che ci sia delusione, ma siamo fieri del cammino fatto in Europa. In campionato mancano sette partite, ci giocheremo tutte le chanche che abbiamo per raggiungere posizioni molto importanti.”

 

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI