CALCIOMERCATO

EURO 2020 | I migliori 6 portieri della competizione

- Advertisement -
Tempo di lettura: 3 minuti

EURO 2020 PORTIERI – È tempo di Euro2020. Finalmente tra meno di un mese tutta Italia è pronta a tifare gli Azzurri di Roberto Mancini. Ed è proprio la Nazionale ad aprire lo spettacolo, l’11 giugno alle ore 20:45 allo Stadio Olimpico contro la Turchia. Da quel giorno si vedranno in campo i più grandi campioni europei. Andiamo a scoprire chi sono i migliori portieri che combatteranno per la supremazia europea del proprio paese.

EURO 2020, i 6 migliori portieri

  1. GIANLUIGI DONNARUMMA: A 22 anni Gianluigi Donnarumma ha già collezionato 25 presenze con la maglia della Nazionale italiana. Non era facile trovare l’erede al trono di un fuoriclasse come Gigi Buffon, ma l’Italia sembra esserci riuscita a pieno. In queste 25 gare ha ottenuto 13 cleen sheats, subendo solo 13 reti. Inoltre, Donnarumma è diventato il primo minorenne della storia post seconda guerra mondiale a parare un calcio di rigore in Serie A: il suo “no” a Belotti al 93esimo valse la vittoria del Milan alla prima giornata di campionato contro il Torino nel 2016.
  2. MANUEL NEUER: La Deutscher Fußball-Bund, o meglio la Nazionale di calcio tedesca, affida la difesa della sua porta, ormai dal 2009, a Manuel Neuer. Ad oggi il portiere del Bayern Monaco ha 35 anni e sentirlo dire fa un po’ effetto. Nonostante ciò, come parava più di 10 anni fa, para anche adesso, anzi addirittura meglio, perché ha unito doti fisiche spaziali a capacità tattiche e tecniche fuori dal comune. Il classe ’86 è tre passi avanti rispetto a molti altri portieri e se continua così potrebbe entrare tra i grandi della Germania.
  3. HUGO LLORIS: È un po’ come l’uomo invisibile, introverso ma non solitario. Parliamo di Hugo Lloris, portiere del Tottenham e Campione del Mondo con la Francia. Si parla poco di lui, un ragazzo calmo, misurato ed elegante sia in campo che fuori. Se mentre gioca commette qualche errore, resta imperturbabile. Continua a giocare, tenendo alta la concentrazione. L’analisi la fa solo dopo, quand’è completamente lucido. Al momento con la Nazionale francese ha collezionato ben 123 presenze dal 2008, ed è uno dei portieri con più esperienza alle spalle a partecipare ad Euro2020.
  4. DAVID DE GEA: Ha ricevuto la sua prima convocazione nella Nazionale maggiore nel 2014 e da quell’anno la Spagna non ha potuto fare a meno di lui. David De Gea, cresciuto nella periferia della capitale spagnola, prima di diventare uno dei portieri migliori al mondo era in realtà un promettente pivot di futsal, ovvero calcio a 5. A rivelarlo Manuela Infante, sua insegnante di educazione fisica, e Josè Maria Cruz, suo ultimo allenatore da giocatore di movimento, il quale rivela che a 14 anni David era il loro capocannoniere. Si è conquistato a suon di parate il posto da titolare e club di grandi rilievo come il Manchester United. In questa ultima stagione, però, ha trovato davanti a sé un po’ di ostacoli che lo hanno tenuto più in panchina che fra i pali. Euro2020 è la giusta occasione per dimostrare quanto vale.
  5. WOJCIECH SZCZESNY: Protagonista in Serie A, Wojciech Szczesny è per certo un portiere d’esperienza. Molte volte si rende protagonista salvando il risultato, che sia con la Juventus o con la Polonia. Wojciech è un figlio d’arte, suo padre è stato anche lui portiere della Nazionale polacca, e al momento è colui che ha eredito la titolarità di Gigi Buffon. Ad ogni partita si impegna dando il meglio di sé, e diventando determinante per la squadra. Un bravo ragazzo che non ha mai creato problemi agli allenatori, accettando le panchine senza discutere. Insieme a Robert Lewandowski, il classe ’90 è una delle stelle della nazionale polacca. Ha dei riflessi fuori dal comune che gli permettono di essere reattivo e pronto alla parata qualsiasi sia la distanza della conclusione avversaria. Dispone di un ottimo bagaglio di conoscenze e non commette praticamente mai errori da principiante e di concentrazione.
  6. THIBAUT COURTOIS: Riceve la sua prima convocazione in Nazionale il 3 giugno 2011 in occasione della partita contro la Turchia, senza però entrare in campo. Il 15 novembre 2011, Thibaut Courtois debutta da titolare in un’amichevole contro la Francia, diventando così il più giovane calciatore di sempre a essere sceso in campo con la maglia del Belgio. Al termine della Coppa del Mondo del 2018 in Russia, che ha visto la Nazionale belga conquistare un storico terzo posto, il classe ’92 è stato premiato come miglior portiere dell’edizione. Una gratificazione più che meritata per Thibaut che durante le qualificazioni per Euro2020 ha subito solo 2 gol in 9 partite. Occhio al Belgio!

Francesca D’Amato

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI