Restiamo in contatto

APPROFONDIMENTI

FOCUS | Galatasaray: tra assenze e certezze

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

GALATASARAY FOCUS – Tutto pronto per il ritorno dell’Europa League. La Lazio vola in Turchia (calcio d’inizio ore 18.45) per sfidare il Galatasaray. Torna nella capitale turca con Maurizio Sarri, un allenatore che non ha mai perso nell’ultimo cammino europeo. La strada percorsa, nel 2018/2019, dal Chelsea potrebbe assomigliare a quella biancoceleste: giovani abbinati a calciatori d’esperienza. Dunque calcio d’inizio previsto alle ore 18:45 del 16 settembre allo Stadio Turk Telekom.

C’era una volta il Gala

Nella tana dei turchi, inaugurata nel 2011, i capitolini hanno già giocato in Europa League nel febbraio 2016. Si trattava dei sedicesimi di finale: fu 1-1 con gol di testa di Milinkovic Savic. Ad allenare la squadra è Fatih Terim che, dal 2017, ha iniziato la quarta avventura sulla panchina del club di Istanbul, dopo averne indossato la divisa per ben 11 anni, dal 1974 al 1985. Sicuramente non è più il Galatasaray di qualche anno fa e la quarta fascia del gruppo europeo potrebbe ingannare. I turchi hanno perso lo scorso campionato a pari punti con il Besiktas a causa di una differenza reti di + 45 contro +44. Un finale demoralizzante.

Galatasaray, assenze e certezze

Non per tutti il mercato quest’anno è stato semplice. Nell’ultimo giorno il Galatasaray ha visto andar via Radamel Falcao. Un enorme perdita che nella scorsa stagione fu autore di 30 reti nelle ultime 31 presenze europee. I tre big rimasti in rosa dunque sono Sofiane Feghouli, Arda Turan e Ryan Babel. I primi due sono infortunati e salteranno il match d’andata. L’ultimo, invece, invece, classe ‘86, ha indossato la maglia del Liverpool e Ajax, ma non è mai riuscito ad esplodere calcisticamente. Resta comunque un calciatore estremamente veloce e tecnico. Difficilmente Terim lo inserirà dal primo minuto, ma potrebbe essere lo spauracchio della Lazio. Dovrebbe mancare anche il terzino destro Boey, che sarà sostituito dall’americano Yedlin, esterno veloce ma poco tecnico. Nell’11 anti-Lazio ci sono, però, alcune certezze a partire da Fernando Muslera. L’ex portiere della Lazio, nella Capitale, ha vinto due trofei da protagonista e da ormai 11 anni indossa la maglia del Galatasaray. Troviamo poi Taylan Antalyali, classe ’95, pilastro del centrocampo e uomo d’ordine davanti la difesa. In attacco non c’è un vero e proprio centravanti. Lo scorso anno, a parte Falcao, c’erano Diagne e Mostafa Mohamed, giocatore giovane ma in grande crescita. Uno dei due avrà il compito di mettere in difficoltà la difesa biancoceleste. La retroguardia del Galatasaray ha una stazza imponente, ma è poco tecnica e fa tremenda fatica a tenere le marcature. Immobile o Muriqi avranno il compito di approfittarne e perforarla nel debutto del Gruppo E di Europa League.

Francesca D’Amato

LEGGI ANCHE: FOCUS Galatasaray-Lazio: sfida da Champions al Türk Telekom

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.