Restiamo in contatto

INTERVISTE

Inter, Inzaghi: “Ci sta che l’avversario non metta fuori la palla. Dispiace”

Pubblicato

il

lazio inter inzaghi
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO INTER INTERVISTA INZAGHI – Non è stata certo una partita qualunque per Simone Inzaghi. Il campo ha dato il suo verdetto, con la sua Inter sconfitta dalla Lazio. Ma le emozioni sono andate oltre. Di questo e tanto altro l’allenatore piacentino ha parlato ai microfoni di Dazn nel post-gara.

LEGGI ANCHE —> Luiz Felipe espulso a fine gara, ma il motivo è assurdo

Lazio – Inter, le parole di Inzaghi

“Abbiamo fatto, tra le ultime, la miglior partita. Poi una squadra come la nostra, in vantaggio 0-1, con tante situazioni dove abbiamo gestito male l’ultimo passaggio, deve fare il secondo. La Lazio è una squadra di qualità, l’abbiamo fatta rientrare in partita e poi abbiamo perso la testa dopo quel secondo gol un po’ strano. Ci sta che l’avversario non metta fuori la palla, tu devi continuare. Non mi soffermerei a parlare di questo. Voglio analizzare il fatto che una squadra come la nostra, giocando una partita di buon livello deve portare a casa punti”.

Il controllo della gara, poi il calo

“Quando trovi avversari come la Lazio non devi dargli la possibilità di rientrare in partita. Poi dopo l’1-1 son tornati a pressare e alla fine può succedere di tutto. Ne paghiamo quindi le conseguenze”.

Un’ulteriore analisi

“La prestazione la squadra l’ha fatta, è stata in campo. Non devi prendere l’1-1 e poi sul 2-1, nonostante gli eventi, devi cercare almeno di portare a casa il pareggio”.

Sull’omaggio del popolo laziale

“Chiaramente è stata un’emozione. Son stati quattro/cinque minuti molto intensi: mi ha fatto molto piacere l’accoglienza dei miei ex tifosi: li ringrazio, mi hanno emozionato. Dopo ho fatto il professionista e ho cercato di dare il 100% per la mia squadra”.

Cosa è mancato all’Inter

“E’ mancata la rifinitura, nonché il secondo gol. Ma soprattutto non devi dare opportunità alla Lazio di rimettersi in partita”.

Sulle emozioni

“La giornata è stata molto intensa. L’inizio è stato bellissimo, quello che sognavo. Il finale molto amaro. Cosa mi ha amareggiato di più? Chiaramente ho visto una squadra, contro una Lazio costruita bene, tenere il campo nel migliore dei modi. Adesso avremo due giorni d’analisi perché una squadra come la nostra non può uscire sconfitta 3-1”.

LEGGI ANCHE: Il tabellino e la cronaca di Lazio – Inter

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *