Lazio, è l’ora di Berisha: il guerriero dal passato difficile è pronto al debutto

EINTRACHT LAZIO BERISHA – L’attesa sembra essere, finalmente, finita. Giovedì sera alla ‘Commerzbank-Arena’ i tifosi biancocelesti potranno vedere per la prima volta in campo Valon Berisha, centrocampista arrivato in estate dal Salisburgo. Il ragazzo si è fatto conoscere dal mondo Lazio proprio in Europa League, partecipando da protagonista all’eliminazione dei capitolini dalla competizione. Inzaghi e Tare hanno apprezzato sin da subito le sue qualità fisiche e caratteriali e hanno deciso di portarlo a Roma.

I PRIMI MESI – Come riporta la Gazzetta dello Sport, però, non tutto è andato secondo i piani. Valon ha accusato in ritiro ad Auronzo una lesione muscolare alla coscia sinistra profonda e subdola perché, una volta finita, il kosovaro ha dovuto ricominciare daccapo la preparazione. Rimasto in panchina ad Udine e nel derby, ora Berisha è pronto a far vedere in campo le sue qualità e l’occasione potrebbe arrivare proprio contro l’Eintracht. In un centrocampo orfano di cattiveria ed agonismo, il numero 7 potrebbe essere la mossa perfetta per vedere la Lazio tornare a combattere. Una tempra che gli deriva da una storia personale per nulla facile. I genitori fuggirono dal Kosovo nei primi anni ’90, rifugiandosi prima in Svezia e poi in Norvegia. Ora Valon è pronto a mettersi il passato alle spalle e a ripartire dalla sua competizione. In Europa League ha già siglato 6 gol in 33 partite: è giunta l’ora di aggiornare le statistiche.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.