AURONZO DI CADORE, ITALY - JULY 21: Sergej Milinkovic Savic of SS Lazio in action during the SS Lazio v Triestina - pre-season friendly on July 21, 2019 in Auronzo di Cadore, Italy. (Photo by Marco Rosi/Getty Images)
Tempo di lettura: 2 minuti

AURONZO MILINKOVIC TIFOSI – Prosegue la preparazione della Lazio sotto le Tre Cime di Lavaredo. Nel weekend hanno raggiunto la squadra anche il presidente Claudio Lotito ed il ds Tare, chiamati a dare una chiosa alle ultime situazioni critiche di calciomercato. Il nome più caldo è quello di Sergej Milinkovic. Il serbo, nonostante la società continui a dare segnali di distensione, è ancora in bilico e potrebbe lasciare la capitale. Sarebbe giusto cedere il centrocampista e reinvestire il denaro o la Lazio di Inzaghi ha ancora bisogno del suo gigante? Abbiamo deciso di farci un giro per le strade di Auronzo e chiederlo direttamente ai tifosi che ormai da più di una settimana assistono con partecipazione agli allenamenti.

Milinkovic, la parola ai tifosi

Bisogna valutare la volontà del giocatore, il Sergente lo terrei ma se è svogliato è meglio venderlo. E’ un giocatore di grandissimo livello, sicuramente merita una chance in un altro campionato top d’Europa“, dicono Fabrizio e Simone da Roma. Un’analisi logica e pragmatica, anche se la maggior parte dei tifosi interpellati farebbe fatica ad immaginarsi Milinkovic con altri colori. “Lo terrei sempre, lo farei giocare anche con una gamba sola“, confessano Lucia da Roma e Mirko da Pistoia. Una voce alla quale fa eco anche il pensiero di Fabrizio, da Frattocchie: “Uno come lui non si vende mai, spero che qui sia felice e che possa restare“. Il serbo, d’altronde, ha conquistato consensi nei tifosi biancocelesti di tutto il mondo. Per esempio Florin, giunto ad Auronzo dalla Romania, non rinuncerebbe al suo talento così come Paola, tifosa colombiana, e Damiano, da Frosinone: “Deve rimanere, speriamo non arrivi l’offerta giusta che ce lo porta via“.

C’è chi dice no

Il romanticismo vince quindi sul portafoglio. La giovane Anna, giunta ad Auronzo da Pordenone con la mamma ed il fratellino, parla di Milinkovic con occhi innamorati. Qualche tifoso, suo malgrado, fa i conti però anche con la realtà e, dopo due estati di voci su possibili addii, si prepara ai saluti. Francesco, Andrea e Simone da Roma non hanno dubbi: “Lo cederei, è arrivato il momento di costruire qualcosa di diverso senza Milinkovic. Si vende e si compra qualcun’altro“.

Da Auronzo
Marco Barbaliscia

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.