lazionews-serie-a-lazio
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

SERIE A CORONAVIRUS – Dopo l’incontro di ieri tra il Comitato Tecnico Scientifico del governo e il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, non si è ancora trovato un punto di incontro sulla ripresa del campionato.

La Serie A resta in bilico

Ci sono ancora diverse problematiche legate alla ripresa della Serie A. Il modello della Germania resta quello a cui fare riferimento ma, come riporta TMW, non è momentaneamente attuabile in Italia. Il nodo principale è la strategia da utilizzare in caso di nuovo positivo. In Bundesliga si è deciso di isolare esclusivamente il soggetto in questione. Il CTS, però, ha parlato chiaro e non intende rispettare il suddetto protocollo. Infatti in Serie A, insieme al giocatore positivo, andrebbe in quarantena anche tutta la squadra per due settimane. Del resto il decreto governativo parla chiaro del rispetto di alcune misure di sicurezza: quattordici giorni di quarantena per chi ha il virus e per chi è stato a contatto con esso. Il calcio, quindi, per ripartire sarebbe disposto ad accettarlo e a rischiare la ripresa. Tutto è nelle mani del ministro Speranza che già oggi potrebbe dare una risposta definitiva.

Il nodo tamponi

Altro problema centrale per la ripresa è legato ai tamponi. Infatti, si richiede di farne il più possibile ma hanno un costo difficilmente sostenibile, soprattutto in Serie B. Al momento, però, c’è anche una questione strettamente legata alla Serie A. A tutt’oggi, dai risultati emersi, sono diversi i giocatori ancora positivi al Covid-19, soprattutto per quanto riguarda le zone del Nord. La proposta di Gravina, in tal senso, sarebbe quella di acquistare tamponi nelle zone meno a rischio in modo da poterli fornire a Milan, Inter e Atalanta. Gli eventuali residui sarebbero poi messi a disposizione della popolazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.