lazionews-giroud-olivier-chelsea-lazio
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

CALCIOMERCATO GIROUD LAZIO INTER – Sembrava fatta a gennaio per l’arrivo di Giroud alla Lazio. L’ultimo giorno di calciomercato Tare era addirittura volato a Londra per convincerlo, ma niente. Sul francese c’era anche l’Inter, con Antonio Conte a fare da mediatore. L’attaccante voleva partire, il club lo ha trattenuto, ma a giugno il suo contratto scadrà e chissà cosa deciderà di fare il calciatore. Lotito mantiene attivi i contatti con i blues per lui e per Pedro. Intanto il bomber del Chelsea ha parlato in un’intervist ai microfoni di Téléfoot rilasciando alcune dichiarazioni interessanti.

Le parole di Giroud

“A gennaio mi vedevo lontano dal Chelsea. Vedevo sei mesi complicati davanti a me ed è per questo che ho avuto il desiderio di cambiare aria. Per cui ho provato a partire a gennaio. Era tutto fatto, ma alla fine il Chelsea non mi ha voluto lasciar andare. La conditio sine qua non per il mio addio era che trovassero un sostituto. Il 31 gennaio avevo ancora la speranza di partire”.

Le contendenti

“Tutti sanno che il progetto sportivo dell’Inter era il più interessante per me; poi mi hanno cercato anche la Lazio e il Tottenham. A un certo punto era una questione di dove volessi andare a giocare. Ho sentito Conte al telefono, mi conosceva dai tempi del Chelsea quando mi fece venire a Londra: questo era un vantaggio per me. In più l’Inter gioca la Champions, è un grande club; la Lazio, dal canto suo, ha tentato il tutto per tutto venendo addirittura a Londra per provare qualcosa ma l’affare è stato bloccato. Ho sentito il presidente del Lione al telefono che ha esternato l’interessamento nei miei confronti, ma gli ho detto che la mia priorità andava all’Inter. Partenza posticipata? Chissà”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.