Lazio, l'importanza degli scontri diretti: la situazione

Pubblicato 
martedì, 28/01/2020
Di
Redazione Lazionews.eu
LAZIONEWS-LAZIO-SIMONE-INZAGHI
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO SCONTRI DIRETTI - Nel calcio, si sa, sono i dettagli a fare la differenza. Un gol in più o in meno può cambiarti la stagione, una partita vinta o persa può modificarti le sorti di un'intera annata. A maggior ragione se ti stai scontrando con una tua diretta concorrente. Gli scontri diretti sono stati spesso decisivi in senso negativo alla Lazio che ha visto sfumare i propri obiettivi all'ultimo. Successe a Reja nel 2011 quando fu beffato dall'Udinese nella corsa Champions, dopo aver concluso il campionato con gli stessi punti ma con gli scontri diretti a favore dei friulani. Discorso analogo e più recente anche per Inzaghi nel 2018, scavalcato dall'Inter di Spalletti all'ultima giornata grazie alla vittoria per 3-2 all'Olimpico.

Scontri diretti, Lazio messa bene

La regola parla chiaro: in caso di parità di punti in classifica a fine campionato si guardano gli scontri diretti prima e la differenza reti generale poi. Come riportato dal Corriere dello Sport, per la corsa Champions la Lazio attualmente è tranquilla con il +7 sulla Roma e il +8 sull'Atalanta e anche in caso di rimonta dei giallorossi la differenza reti recita +15 per gli uomini di Fonseca e +28 per la Lazio. Con i bergamaschi invece la situazione è quasi di parità per via del +29 della Dea. Guardando più in alto, la Juve è stata battuta all'andata per 3-1 e al ritorno andrebbe bene anche un pareggio o una sconfitta con un gol di scarto, mentre l'1-0 subito in casa dell'Inter costringe gli uomini di Inzaghi a vincere la gara del 16 febbraio. Tutti questi dettagli, lo ricordiamo, sarebbero importanti solo in caso si arrivi a fine campionato a pari punti.

,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram