Lazio-Milan, Pioli: "Domani esame molto difficile. Giocano bene e hanno qualità"

Pubblicato 
lunedì, 23/01/2023
Di
Luca Buonadonna
lazionews-lazio-pioli-sarri-milan
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO MILAN CONFERENZA STAMPA PIOLI - Domani, alle ore 20.45, andrà in scena allo Stadio Olimpico di Roma il match Lazio-Milan. Oggi ha parlato in conferenza Stefano Pioli, allenatore del Milan, risaltando le qualità della Lazio. Di seguito le sue parole in conferenza stampa.

Serie A, Lazio-Milan: Stefano Pioli in conferenza stampa

Sulle ultime difficoltà

"Dobbiamo saper affrontare questi momenti, sarà un altro esame da superare con umiltà e unità. Le critiche ci stanno, perché le prestazioni sono state al di sotto delle nostre possibilità e le aspettative, essendo il Milan, sono molto alte; abbiamo radici forti. Ci sono state esperienze vissute con leggerezza e buon umore. Ora però serve compattezza e voglia di reagire. I miei giocatori non sono scarsi, meritano la mia fiducia e il mio rispetto. Ci è servito resettare. Le situazioni da migliorare sono tattiche, tecniche e mentali. L'aspetto più importante per forza di cose è quello mentale. Per questo è bene ricordarsi come siamo riusciti a vincere l'anno scorso a Roma, passando dalle difficoltà, ma mantenendo equilibrio e lucidità fino a vincere la partita negli istanti finali".

Riguardo la Lazio

"Sta facendo un ottimo campionato, allenata da un tecnico molto capace, con identità ben precisa. Felipe Anderson sta giocando molto bene da attaccante centrale. La Lazio vuole palleggiare, uscire con la palla rasoterra e con azione manovrata. Stanno bene in campo, dovremo contrapporci con le nostre qualità".

Sulla partita

"Sono due squadre che provano a dominare la partita. Dovremo essere più dominanti di loro. Hanno giocatori di qualità. Per questo, lasciare alla Lazio il pallino del gioco vorrebbe dire permettere a questi giocatori di metterci in difficoltà".

Riguardo gli indisponibili e i convocati

"Theo e Giroud stanno bene, lo dicono anche i nostri dati. Parlo con loro tutti i giorni. Poi ci può stare un leggero contraccolpo psicologico dopo la finale persa. Tomori in calo? Non abbiamo mai cercato un colpevole, tutti dobbiamo fare meglio. Per quanto riguarda Ibra, il suo recupero procede bene, sta rispettando la sua tabella di lavoro. Ha ricominciato a lavorare a parte sul campo, non con il resto sul gruppo. Va valutato giorno per giorno, non so dire ad oggi quando rientrerà. Al tempo stesso è presente sempre nello spogliatoio e avrà certamente parlato con i suoi compagni del periodo attuale".

, , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram