1920218 lazio-verona inzaghi carica gruppo squadra
1920218 lazio-verona inzaghi carica gruppo squadra

LAZIO CORSA CHAMPIONS INZAGHI – Il pareggio per 1 a 1 di domenica scorsa a Firenze è il ricordo più fresco (e doloroso) di una Lazio che gioca bene ma non riesce poi a vincere. I biancocelesti hanno fatto vedere nel weekend il miglior calcio ma tra le prime delle classe sono gli unici a non aver raccolto i tre punti (insieme al Napoli). Le avversarie corrono e Simone Inzaghi si è molto arrabbiato per l’occasione mancata. Perdere terreno può pagare e la Lazio lo sa bene: lo scorso anno la Champions è saltata per uno scontro diretto perso all’ultima giornata contro l’Inter. I capitolini vogliono evitare situazioni simili ma per farlo c’è da tornare ad essere cinici e cattivi sotto porta.

LE PAROLE DI INZAGHI – E’ un po’ questo il senso del discorso motivazionale fatto da mister Inzaghi ai suoi ragazzi nella giornata di ieri a Formello: “Dobbiamo smetterla di sprecare certe occasioni, non possiamo più permettercelo. Occorre cinismo sotto porta e concentrazione sino al triplice fischio“, riporta testualmente il Corriere dello Sport. Concentrazione, appunto: la Lazio ha perso troppi punti nei finali di partita. Come non ricordare la rete del 2 a 1 di Criscito al 93′, il 2-1 in rimonta della Juventus all’Olimpico o i tre pareggi di fila nel girone di andata con Milan, Chievo e Sampdoria, quest’ultimo arrivato al 99′. La Lazio tira tanto ma segna poco, le sue avversarie, al contrario, trovano il gol alla prima occasione. “Non ricordo parate di Strakosha” ripete spesso mister Inzaghi nelle interviste: un riscontro positivo che ora deve però trovare risposta (anche) nei punti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.