accordo Konami-Lazio
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO TORINO RICORSI – Cairo contro Lotito, Lotito contro Cairo. Anche stavolta, dopo le infinite polemiche della scorsa estate sull’opportunità di riprendere a giocare – e dopo la battaglia, ancora in corso, sull’assegnazione dei Diritti TV per la Serie A, i Presidenti di Lazio e Torino ,e i relativi pool di avvocati che li sostengono. tornano a scontrarsi. Stavolta direttamente, dato che l’oggetto del contendere è l’omologazione del 3-0 a tavolino per la Lazio – questo il desiderata di Lotito – o la disputa sul campo del match, come vorrebbe il numero uno granata. I quotidiani di oggi, sportivi e non, danno ampio risalto alla vicenda. Le schermaglie sono inizate già ieri, col preannuncio di ricorso del Torino qualora il Giudice Sportivo omologasse la vittoria biancoceleste a tavolino. Vediamo la situazione.

Il caso Lazio-Torino: la battaglia dei ricorsi è appena iniziata

Tra oggi e domani il Giudice Sportivo, nella persona di Gerardo Mastandrea, dovrebbe emmettere il suo verdetto. Se questo non andasse nella direzione sperata dal club granata, che si sente legittimato a voler dispute il match sul campo, il Torino avrebbe altri tre giorni per completare le procedure del ricorso. Successivamente, entro 24 ore, la Lazio potrà depositare una memoria difensiva e offensiva a sostegno delle proprie tesi. Il club capitolino, che già aveva in qualche modo espresso la sua posizione con le parole del DS Tare la sera della partita-fantasma, ieri ha ribadito con forza le proprie convinzioni. Affidando al legale Gian Michele Gentile, la sua replica alle azioni preannunciate dal Torino. Ecco le dichirazioni di Gentile riportate dal quotidiano Leggo Roma.

La posizione della Lazio nelle parole dell’Avvocato Gentile

“Siamo pronti a fare ricorso qualora la decisione del Giudice sportivo non fosse di nostro gradimento.
Loro -il Torino, ndr -hanno cercato di anticipare la decisione del Giudice Sportivo per portarla a loro favore. Questo atto infatti sospende l’omologazione del risultato della gara. Una volta notificato il reclamo verrà dato un termine entro il quale si dovrà esaurire il contraddittorio. Poi verrà presa la decisione se omologare il 3-0 o al contrario decretare il rinvio della gara”. La posizione della Lazio, insomma, è chiara. La battaglia è appena cominicata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.