Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO NELLE SCUOLE – Torna l’appuntamento “Lazio nelle scuole”. La società di Claudio Lotito fa visita alla scuola elementare Giuseppe Mazzini di Roma. All’evento sono presenti Adam Marusic e Danilo Cataldi che, nel corso della mattinata, interverranno nel dialogo tra sport e cultura. A breve altri aggiornamenti dal nostro inviato Marco Barbaliscia.

Arturo Diaconale

Perché la Lazio ha come simbolo l’aquila?

“La Lazio ha scelto come simbolo l’aquila perché è uno dei simboli della città. L’aquila indicò a Romolo il punto in cui sarebbe dovuta nascere Roma.”

Danilo Cataldi

Come reagite agli insulti e che cos’è il bullismo?

“Può capitare di ricevere insulti dai tifosi, ma è normale perché fa parte del gioco. Finisce tutto al novantesimo. Quando succede non bisogna pensarci più di tanto per andare meglio avanti. Il bullismo? Succede quando si attaccano i più deboli senza motivo. Le cose brutte che si fanno, prima o poi tornano indietro.”

Che cosa vi ha insegnato il calcio?

“Il calcio ci ha insegnato tante cose. I valori che abbiamo imparato negli anni cerchiamo di trasportarli anche nella vita privata perché sono importanti. Da bambini tutti abbiamo preso spunto dai personaggi positivi che vedevamo in tv. Adesso che faccio il calciatore prendo esempio da quelli più esperti di me che mi possono ancora insegnare tanto.”

Che emozione ti dà sentire il tuo nome urlato allo stadio?

“Sentire urlare il proprio nome allo stadio è motivo di orgoglio.”

Noi vi vediamo come eroi, ma siete davvero così?

“Noi non siamo degli eroi. Siamo molto più simili ai vostri genitori di quanto pensiate. Certo, facciamo anche noi dei sacrifici come tutti quelli che lavorano, però li facciamo volentieri.”

Il tuo gol più bello?

“Il mio gol più bello è stato quello in Supercoppa contro la Juventus. Invece quello che mi ha dato più emozione è stato quello nel derby contro la Roma dell’anno scorso.”

Che succede quando litigate in campo?

“Si può discutere con gli avversari ma la cosa importante è che i litigi finiscano in campo.”

Adam Marusic

Quando hai cominciato a giocare a calcio e com’è nata la passione?

“Ho cominciato a giocare a 7 anni. Tutto è cominciato giocando a calcio con gli amici, mi sono appassionato e ho continuato. Quando ho detto ai miei genitori di voler fare il calciatore mi hanno da subito supportato. Sono sempre con me.”

Quante volte vi allenate e qual è stato il tuo gol più emozionante?

“Ci alleniamo tutti i giorni per dare il meglio la domenica. Il mio gol più bello è stato quello contro il Marsiglia, il più emozionante l’ho fatto al Milan invece.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.