lazionews.eu-lazio-aquila-olimpia-scudetto-1915-mignogna
Foto Fabrizio Corradetti / LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

MIGNOGNA SCUDETTO 1915 – Il 4 novembre non è un giorno qualunque per l’Italia. Infatti è la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella Grande Guerra. In occasione di questo evento è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia l’avvocato Gian Luca Mignogna per parlare dello scudetto del 1915. Il quale fu assegnato al Genoa e non alla Lazio. Ecco le sue parole.

Mignogna sulla condivisione dell’hashtag #scudetto1915footballfake

“Da ieri migliaia di laziali stanno condividendo l’hashtag che è già diventato trending topic su Twitter. Invitiamo naturalmente chi non l’avesse ancora fatto a condividerlo, bombardate i social per far finalmente giustizia su quello che è il più grande scandalo del calcio italiano, ovvero la mancata assegnazione di quel titolo alla Lazio che ne aveva pieno diritto. Non esiste la delibera federale di assegnazione del titolo al Genoa, è stato ignorato il fatto che la Lazio era stata proclamata dall’Italia Sportiva, organo ufficiale della FIGC all’epoca, campione del centro-sud. Il Genoa all’epoca ricevette una condanna per illecito e inoltre ebbe un conflitto d’interessi con Pasteur che era sponsor della FIGC. Un lustro intero di lavoro che ha prodotto una serie di documenti che hanno dimostrato quanto sia stato madornale l’errore della, per giunta presunta, assegnazione univoca al Genoa“.

La decisione di non ricorrere al TAR

“Purtroppo un ricorso al TAR e alla Giustizia Ordinaria allungherebbe ancora terribilmente i tempi. Inoltre il presidente Gravina si è sempre dimostrato un galantuomo. Mi dispiace però perché questa storia, con i contorni che ha presentato, avrebbe meritato di ottenere attenzione a livello nazionale. Invece ha faticato a superare i confini regionali dell’informazione. Speriamo che questo muro di gomma possa cadere, aiuterebbe enormemente a far finalmente luce, dopo cinque anni di lavoro, su questa vicenda”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.