Tempo di lettura: < 1 minuto

QUI FORMELLO – Giovedì all’insegna di prove tattiche e video-analisi dell’avversario ducale, che ha preceduto l’allenamento fissato per le 10:30. Con una rosa ristretta dia tanti protagonisti suddivisi tra palestra e fisoterapia, nonchè a causa dell’emergenza palesata dai tanti infortuni in essere(contro il PARMA non ci saranno GENTILETTI, CIANI, CANDREVA e PEREIRINHA), PIOLI apre agli esperimenti aggiungendo un uomo a centrocampo nel test odierno contro la Primavera. La partita in famiglia si è conclusa 3- 0 per la prima squadra con gol di MAURI e CATALDI, trequartisti del ‘bizzarro’ 4-3-2-1 laziale, più il sigillo finale targato KLOSE.

Il tedesco ha subito risolto il problema lombare che l’aveva costretto al forfait contro il VARESE, rientrando prontamente in gruppo e partecipando a tutte le fasi della sessione odierna. Oggi si è messo al centro dell’attacco biancoceleste e, a meno della rinnovata ipotesi di un assetto a due punte, si giocherà il posto con DJORDJEVIC. Il tecnico avrà tempo fino a sabato come suddividere le tre posizioni avanzate e affrontare la sfida del Tardini, dove potrebbe anche insistere sul 4-3-3 con uno tra ANDERSON e KEITA. Non si è comunque vista la coppia ispanico-brasiliana, ancora occupata in un lavoro di scarico atletico, così come CANA, KONKO e LEDESMA.

Per ora il modulo è certamente confermato dalla cintola in giù, con tre centrocampisti in linea a protezione del quartetto arretrato. Il test odierno intanto, ha visto GONZALEZ completare la mediana con BIGLIA e PAROLO, mentre BASTA, NOVARETTI, RADU e CAVANDA componevano il reparto difensivo. Un puzzle cui mancano alcuni pezzi fondamentali come LULIC, BRAAFHEID e DE VRIJ, anche loro impegnati nello smaltire le tossine accumulate in Coppa Italia. Nessun problema per MARCHETTI, ieri a riposo precauzionale, che oggi si è riaggregato ai compagni. Domani la ripresa in programma alle ore 10:30.

Francesco Pagliaro

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!