Tempo di lettura: 2 minuti
(Getty Images)

 

Ai microfoni di Lazio Style Radio ha parlato Edi Reja, che ha fatto il punto sulla sua ultima stagione da tecnico biancoceleste: “Da quando sono arrivato ho trovato grandi difficoltà, ma siamo riusciti a fare un grande campionato attraverso una crescita costante. Negli ultimi due anni abbiamo centrato l’Europa League, mentre la Champions non è arrivata per un soffio. Per me è motivo di grande soddisfazione, ma anche di crescita”. Questi i motivi del suo fallimento, che lo hanno spinto a lasciare: “Resta un pò di rammarico per quest’ultima stagione, dove ci sono capitati dei turni infrasettimanali con 8-9 uomini fuori per infortunio ed è stato massacrante. Poi abbiamo avuto lunghi stop, in particolare l’assenza di Klose si è fatta sentire, soprattutto nelle ultime due giornate dove meritavamo qualche cosa in più, ma non eravamo comunque in condizione”.

Il tecnico friuliano non dimentica il pubblico biancoceleste, nonostante le divergenze: “Devo ringraziare tutti i messaggi che mi invitavano a rivedere la mia posizione e che mi hanno dato grande soddisfazione. Poi ovvio che non tutti i tifosi possono essere dalla mia parte, ma tutte le manifestazioni di affetto me le porto dietro con affetto.” Un apprezzamento anche alla dirigenza laziale:Il Presidente e Tare dovranno mettere Petkovic in condizione di lavorare bene. Voglio comunque ringraziarli, perché sono sempre stati leali e hanno profuso il massimo sforzo per ottenere il massimo risultato. Il presidente mi ha sempre chiesto di ripensarci, il nostro rapporto è sempre stato buono e questo è qualcosa che mi porterò sempre dietro.”

E pensando al suo futuro lavorativo: “Ho delle situazioni in ballo che sto valutando, solo che adesso voglio prendermi due o tre mesi di pausa per pensare sul da farsi. Vorrei veramente staccare, dopo cinque anni di Napoli e tre di Lazio veramente impegnativi. Ho qualche proposta anche all’estero, in Francia qualcosa si muove”. Un’ultima esortazione al talento di Zarate: “Gli ho sempre voluto bene e gli ho dato sempre delle opportunità. Per le qualità che ha non ha reso come doveva, speriamo che si riveli invece utile“.


© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.