lazionews-lazio-acerbi-francesco
Foto LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

ACERBI LAZIO – La “tempesta” Acerbi scuote la fine d’estate della Lazio. Il difensore biancoceleste, alla vigilia del match dell’Italia contro l’Olanda, ha tuonato contro la società capitolina, portando avanti l’idea di poter anche non rinnovare il suo contratto. Dichiarazioni forti ed inaspettate, motivate dal giocatore da una presunta fuga di notizie errate e da alcune pubblicazioni di cifre errate rispetto a quelle reali. La sensazione, però, è che possa esserci dell’altro.

Sfogo Acerbi: i motivi di disappunto del difensore della Lazio

Come riporta Il Messaggero, sarebbero diversi i discorsi ancora aperti tra Francesco Acerbi e la Lazio. Tutto sarebbe iniziato dal lockdown, e dai due mesi di stipendio (marzo e aprile) non pagati e che parte dei calciatori avrebbero voluto comunque venissero corrisposti. A questo c’è da aggiungere il caos mediatico nato intorno alla figura del nutrizionista Fabbri, amico del centrale che lo aveva consigliato personalmente alla Lazio. Le critiche subite non sono andate giù al giocatore, più volte autore di post sui social per difenderlo. Da qui al mercato: Acerbi, classe 1988, ha un contratto in scadenza nel 2023. Le cifre del rinnovo restano un punto da risolvere, anche perché Napoli ed Inter hanno mostrato interesse per il difensore. Il Leone è un punto fermo della Lazio, ma ora la priorità è riportare il sereno tra le parti. L’obiettivo è iniziare la nuova stagione senza contenziosi aperti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.