ZARATE torna al gol: comincia da qui l'operazione riscatto?

Pubblicato 
domenica, 01/04/2012
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: 2 minuti

ZARATE torna al gol: comincia da qui l'operazione riscatto?

Maurito è partito titolare contro il Genoa e ha segnato il quarto gol nerazzurro

(getty images)

«GGGOOOLLL!» Una liberazione 'cinguettata' al termine di Inter-Genoa, un grido che ha il sapore della rinascita. Il grido di Mauro Zàrate, che finalmente è tornato a giocare e a segnare in maglia nerazzurra e che ha voluto esprimere così la sua gioia attraverso il suo profilo Twitter. Era stata una settimana particolare quella dell'argentino, si era tornato a parlare prepotentemente di lui e di un suo possibile ritorno nella capitale. Tuttavia, mentre suo fratello Sergio dichiarava amore verso i colori biancocelesti, l'attaccante di Haedo affermava il suo attaccamento per la maglia nerazzurra:  «Io in questo momento sono dell’Inter. E darò tutto in campo per questa squadra, se sarò impiegato 20 , 60 o 90 minuti darò il massimo e poi alla fine vediamo che succede». E si da il caso che Stramaccioni, neo tecnico dell'Inter, di minuti a disposizione gliene ha dati 80, regalandogli una maglia da titolare, e Maurito non ha tradito le aspettative, condendo un'eccellente prestazione con un gran gol a giro.

«Zàrate ha qualità indiscusse. Se non è riuscito a farle vedere ci sarà stato un motivo, ma a me interessa il presente e conta lo stato di forma di un giocatore», aveva parlato così in settimana l'allenatore nerazzurro dell'attaccante argentino di proprietà della Lazio. Credeva nel suo rilancio e il campo gli ha dato ragione. E chissà che in futuro non possa ancora decidere di contare su di lui. Se così fosse, è probabile che quel ritorno di Zàrate nella Capitale che fino a due settimane fa sembrava scontato potrebbe non esserlo più. In estate Moratti dovrà decidere se riscattare o meno l'attaccante; il giocatore ha ancora otto partite a disposizione per conquistarsi una riconferma, altrimenti dovrà fare ritorno alla Lazio. I se e i ma sono tanti in questa vicenda e solo il tempo potrà dire come andranno le cose. Intanto, è iniziata l'operazione resurrezione per Maurito sotto il segno di Stramaccioni.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram