Stadio della Roma, ci siamo. E Lotito si fa avanti in Campidoglio

Pubblicato 
mercoledì, 06/12/2017
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

STADIO ROMA VIA LIBERA - Giornata di festa ieri per i tifosi giallorossi: dopo la qualificazione agli ottavi di Champions League è arrivata anche l'approvazione della Conferenza dei Servizi sul progetto del nuovo stadio della Roma che sorgerà a Tor di Valle.

LE PROSSIME TAPPE -  I lavori dovrebbero iniziare nei primi mesi del 2018, l'inaugurazione, secondo quanto dichiarato anche dal sindaco della Capitale Virginia Raggi, è prevista per la stagione 2020-2021Nel progetto approvato non è previsto il ponte di Traiano che il Governo, con i ministri Lotti e Delrio si è detto disponibile a finanziare, e che quindi, in ogni caso, non sarà eventualmente a carico dei proponenti.

LOTITO SI FA AVANTI - Non solo i tifosi giallorossi hanno seguito con trasporto le vicende relative all'impianto di Tor di Valle: Claudio Lotito, scrive La Repubblica, si è nuovamente fatto avanti in Campidoglio portando le sue istanze agli uffici del sindaco. La richiesta è quella di realizzare lo Stadio delle Aquile sui terreni della sua famiglia, sulla via Tiberina.

IL COMUNICATO - Poche ore dopo l'approvazione del progetto di Tor di Valle è uscito un comunicato ufficiale della società biancoceleste in cui si sottolinea come "la Lazio è i suoi innumerevoli tifosi sono certi che l'amministrazione comunale non creerà discriminazioni tra i cittadini romani in base alla fede calcistica. Il sindaco Raggi e la sua giunta sicuramente consentiranno di costruire anche alla Lazio il proprio stadio, secondo i propri criteri, senza ricorrere allo stratagemma del Flaminio, che non ha alcun requisito per essere lo stadio biancoceleste".

SCENARI POSSIBILI - Il patron biancoceleste auspica di ottenere lo stesso trattamento avuto per i cugini e pretende che per lo Stadio delle Aquile vengano concesse le stesse cubature ottenute dalla Roma. Se ciò non avverrà, Lotito potrebbe prendere in considerazione l'idea di costruire lo stadio in un altro comune: tra i nomi possibili Fiumicino e Formello.

, , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram