SCOPRIAMO SENAD LULIC

Scopriamo Senad Lulic, il terzino bosniaco ad una passo dalla Lazio. In settimana dovrebbe esserci l’ufficialità.

(foto Getty Images)

Nato a Mostar (Serbia) il 18 gennaio 1986. Difensore di fascia poliedrico, è in grado di giocare su entrambi i lati, nonostante sia un destro naturale. Il calciatore bosniaco può giocare anche in posizione più avanzata o, all’occorrenza anche come mezz’ala in un centrocampo a tre.

GLI INIZI

Senad Lulić è nato a Mostar, all’epoca in territorio jugoslavo, ma ha trascorso gran parte della sua infanzia a Jablanica, cittadina situata in Bosnia-Erzegovina.

Lulić ha iniziato la sua carriera da calciatore professionista in Svizzera, nella squadra del Chur 97, con la quale debutta in Primo Lega nella stagione 2003-04.

 

LA CARRIERA IN SVIZZERA

Nell’estate del 2006 decide di lasciare la società coirese per approdare al Bellinzona, dove debutta nella stessa stagione (2006-2007), nel campionato di Challenge League, collezionando 30 presenze.
La stagione successiva risulta essere la più prolifica della sua pur breve carriera difatti, al termine del torneo 2007-08, il terzino bosniaco totalizza un bottino di 33 partite e ben 10 gol realizzati, contribuendo alla promozione del club bellinzonese in Super League.

Nell’estate del 2008, dopo l’ottima stagione vissuta col Bellinzona, Lulić viene acquistato dal Grasshoppers, nel quale rimane per due stagioni, collezionando 41 presenze e mettendo a segno 6 reti.

LO YOUNG BOYS E L’EUROPA

Il 17 maggio 2010 viene acquistato dallo Young Boys, formazione con la quale debutta prima in Champions League e poi in Europa League. Con i gialloneri, il bosniaco conferma quanto di buono fatto vedere negli anni precedenti, grazie ai 6 gol in 27 presenze, che gli sono valsi la chiamata della Lazio, la quale lo acquista per una cifra vicino ai tre milioni di euro.

(foto Getty Images)

LA NAZIONALE

Lulić debutta con la maglia della Nazionale bosniaca l’ 1 giugno 2008 in occasione del match amichevole contro l’Azerbaigian, terminato 1 a 0 per la Bosnia.

[table “60” not found /]

DANIELE GARGIULO

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.