IL CORRIERE DELLO SPORT. Lazio, Rocchi l’uomo in più

IL CORRIERE DELLO SPORT. Lazio, Rocchi l’uomo in più

Uno stralcio dell’articolo de Il Corriere dello Sport sul recupero del capitano biancoceleste, che nel finale di stagione potrà tornare utile alla causa…

(foto Getty Images)

ROMA – C’è Rocchi per l’Europa League. Chissà se Reja lo rilancerà sabato al­l’Olimpico per affondare il Genoa di Bal­lardini e tentare le ultime chances di rin­corsa al quarto posto. Fuori Kozak (squa-l­ificato), con Floccari in crisi e Zarate sot­to choc per il rigore sbagliato con l’Udi­nese, il capitano prova a candidarsi. Ha dato la scossa entrando in campo al Friu­li, accelerazione sul passaggio in profon­dità di Matuzalem, scatto verso l’area di rigore, palla sul destro, tackle di Angella, rigore ed espulsione. S’è ripresentato co­sì dopo quasi quattro mesi di stop e quei dieci minuti, nel finale di San Siro con l’Inter, che avevano fatto intuire la brillantezza e la rapidità ritrovata. « Il suo recupero è importante, ha il movimento in profondità, quando è entrato ha fatto fuori la barriera difensiva dell’Udinese » ha spiegato due giorni fa Reja.

SCOSSA –Rocchi, nel finale convulso del Friuli, non è riuscito per un soffio a fir­mare il pareggio della La­zio. E’ rientrato, ora cer­cherà di dare il suo contri­buto nelle ultime due parti­te di campionato con Genoa e Lecce. Il tecnico friulano ha una risorsa offensiva da sfruttare in più dal primo minuto oppure a partita in corso. Ha sofferto Tommaso, ha fame e determinazione feroce dopo una stagione che non pensava così difficile e complica­ta dal punto di vista personale.[…]

RECUPERO –Rocchi sta bene da tempo. Po­teva già rientrare a Catania il 17 aprile, Reja ha gestito il suo recupero in modo graduale e potendo contare su altre tre punte ( Floccari, Kozak e Zarate). Certo chi ha maggiore confidenza con il gol re­sta il capitano biancoceleste, che era sta­to decisivo anche l’anno passato per la salvezza nell’ultimo scorcio di campiona­to. Tanta panchina e molte incomprensio­ni con Ballardini, che ritroverà sabato al­l’Olimpico. Ma Reja, appe­na sbarcato a Formello, gli ha restituito un posto da ti­tolare. Rocchi, in coppia con Floccari, l’aveva ripa­gato, realizzando quattro gol pesantissimi nelle ulti­me giornate.

SCENARI –Quest’anno è an­data così, per il futuro si vedrà, ma Rocchi non ha intenzione di lasciare la La­zio. Sta bene a Roma, è le­gatissimo alla società bian­coceleste, ha compiuto una scelta precisa rinnovando il contratto nel febbraio 2008. Gli restano altre due sta­gioni ed è convinto, a 33 anni, di poter es­sere ancora un giocatore importante per la Lazio. Sicuramente si confronterà con tecnico e società alla fine del campiona­to, ma nella logica di una stagione che do­vrebbe vedere la squadra biancoceleste impegnata tre volte a settimana ( con l’Europa League) ci può essere più spazio e la necessità di un robusto turnover. […]

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.