LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

AVVERSARIA JUVENTUS – Nelle ultime 7 partite la Lazio ha collezionato soltanto due vittorie, un pareggio e quattro sconfitte, vedendosi aumentare il distacco con la Juventus da -1 a -8. Proprio i bianconeri saranno il prossimo avversario della squadra di Inzaghi. All’andata si imposero i biancocelesti per 3-1, grazie alle reti di Luiz Felipe, Milinkovic e Caicedo che hanno rimontato l’iniziale vantaggio di Ronaldo. Stesso risultato in Supercoppa, quando due settimane dopo i capitolini si imposero con le firme di Luis Alberto, Lulic e Cataldi. Ininfluente il gol di Dybala. Ma andiamo a vedere nel dettaglio il club piemontese.

Avversaria, Juventus nel post Covid tra alti e bassi

La Juventus nel post Covid ha ripreso a giocare prima di tutti. I bianconeri infatti sono scesi in campo il 12 giugno contro il Milan in Coppa Italia. Match terminato 0-0, che ha permesso agli uomini di Sarri di volare in finale contro il Napoli. Ancora un pari a rete bianche anche contro i partenopei. Questa volta però Ronaldo e co hanno dovuto capitolare ai rigori. Dopo un’avvio difficile con la sconfitta nel secondo torneo nazionale, il club piemontese ha però risposto in maniera positiva In campionato. Quattro vittorie consecutive, rispettivamente contro Bologna, Lecce, Genoa e Torino che hanno permesso alla Vecchia signora di aumentare inizialmente il proprio vantaggio sulla seconda (allora la Lazio) a +7.

Le ultime tre partite

Dopo la vittoria nel derby contro il Torino, la Juventus a +7 dalla Lazio (sconfitta dal Lecce poco prima) è scesa in campo contro il Milan. Dopo il 2-0 che sembrava portare in discesa il match ed il discorso scudetto, i bianconeri si sono fatti rimontare dai rossoneri e sono stati sconfitti per 4-2. Gara complicata anche contro l’Atalanta: questa volta i bianconeri sono riusciti nella rimonta per due volte dal vantaggio bergamasco grazie alla doppietta di Ronaldo su rigore. Mercoledi sera invece la Vecchia signora ha subito l’ennesimo ribaltamento di risultato. Contro il Sassuolo infatti, Higuain e co si sono portati sul 2-0 per poi farsi riprendere ed addirittura superare dalla squadra allenata da De Zerbi. Alex Sandro fissa il risultato sul 3-3 e salva i piemontesi.

Paolo Miani

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.