Da rivale a compagno: la nemesi biancoceleste di Pedro

Pubblicato 
domenica, 20/03/2022
Di
Daniele Izzo
roma-lazio-pedro-nemesi-derby
Tempo di lettura: 2 minuti

ROMA LAZIO PEDRO NEMESI - Nel calcio ipertrofico e iper-risultatista di Messi, Ronaldo, Lewandowski e compagnia, c'è un giocatore che ha saputo adagiarsi a quel livello vincendo trofei a ripetizione: Pedro Rodriguez Ledesma. L'uomo delle finali, così com'è stato definito tempo addietro, ha incocciato la Capitale ormai un anno e mezzo fa. Ma qual è il vero Pedro? Quello sottotono visto sulla sponda giallorossa del Tevere o la nemesi biancoceleste che sta deliziando i tifosi della Lazio in questa stagione? La risposta è fin troppo scontata. Grazie alla protezione di Sarri, lo spagnolo ha acquistato un altro gettone per continuare a girare sulla montagna russa del calcio europeo. Una giostra dalla quale non pare intenzionato a scendere presto.

Roma e Lazio: la nemesi biancoceleste di Pedro

Se è pur vero che i biancocelesti non possono certo stappare bottiglie per la stagione che stanno vivendo, c'è chi con giocate sopraffine e classe cristallina sta addolcendo la pillola di un momento transitorio: Pedro. Un po' per il fatto di conoscere già Sarri, un po' per la voglia di rivalsa dopo un anno difficile. Tutto ciò si deve allo spagnolo, vera e propria nemesi del giocatore che l'altr'anno bazzicava sulla riva opposta del Tevere. Dal primo istante alla Lazio si è presentato l'altro 'Pedrito', il vincente d'Europa, quello con una bacheca grande così. Maurizio Sarri lo ha spedito subito in campo a Empoli, poi con lo Spezia e via via sino ad arrivare al derby d'andata. Certo, purtroppo per i tifosi laziali, non era la prima volta che lo spagnolo decideva una stracittadina, ma vederlo esultare così, di bianco e celeste vestito, ha cancellato i (pochi, a dir la verità) bisbigli sul suo passaggio intra-cittadino. A voler rivedere il film della stagione quindi, quel 29 settembre 2021 è stato la pietra angolare sulla quale Pedro e la Lazio si sono stretti la mano per sancire una nuova alleanza. Un'alleanza che finora ha fruttato 8 gol e 4 assist in 27 partite di campionato, regalando al 9 una seconda giovinezza sportiva.

Numeri a confronto: il Pedro giallorosso e biancoceleste

Stante che al momento, come sottolineato in precedenza, Pedro non ha fatto prigionieri segnando in un derby capitolino sia con la maglia della Roma che con quella della Lazio, i numeri nel complesso delle due esperienze sono totalmente diversi. 40 presenze, 6 gol e 7 assist è il bottino messo a referto dallo spagnolo nella stagione 20/21 vissuta in maglia giallorossa. 36 gettoni, 9 gol e 5 assist quello in tenuta biancoazzurra. Numeri che, anche estrapolati da un contesto che vede lo spagnolo più voglioso d'incidere, testimoniano da soli lo switch che Pedro ha compiuto passando da una sponda all'altra della Capitale.

Roma - Lazio: il 'viceversa' di Pedro

"Ma se dovessimo spiegare, in pochissime parole, il complesso meccanismo che governa" il calcio capitolino - verrebbe da dire citando Gabbani - "basterebbe solamente dire, senza starci troppo a ragionare" che Pedro passando dalla Roma alla Lazio ha effettuato un vero e proprio 'viceversa'. Nel senso proprio del termine di 'mutare l'ordine, mutare la vicenda'. Dopo gli anni d'oro e di trofei tra Barcellona e Chelsea, lo spagnolo ha infatti ritrovato continuità di gioco e prestazioni. Ha ritrovato quel parlato calcistico che negli ultimi 15 anni ha fatto innamorare mezza Europa e che in giallorosso aveva parzialmente perso.

Articolo a cura di DANIELE IZZO

LEGGI ANCHE --> Roma - Lazio: le probabili formazioni del derby

, , , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram