Montella carica la squadra per mantenere la propria imbattibilità sulla Lazio e battere la prima 'big'

Pubblicato 
sabato, 27/10/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 3 minuti

L'AVVERSARIAFiorentina-Lazio è senza dubbio una delle partite di cartello della 9° giornata di Serie A. Al 'Franchi' si daranno battaglia due delle squadre che più hanno sorpreso in questo inizio di campionato in termini di gioco: sia Montella che Petkovic hanno mostrato, con le loro squadre, un gioco estremamente propositivo e votato all'attacco. Se per il tecnico gigliato questo rappresenta una conferma di quanto fatto vedere l'anno scorso a Catania, il bosniaco invece ha sorpreso tutti dopo un precampionato da incubo. Domani contro i biancocelesti l'ex Aeroplanino avrà una duplice motivazione nel fare bene: mantenere l'imbattibilità contro il club capitolino (nei precedenti 3 incroci Montella ha ottenuto 2 vittorie, di cui una pesantissima nel derby, e un pareggio) e battere la prima 'big' da quando siede sulla panchina viola, dopo le sconfitte contro Napoli e Inter e il pareggio a reti bianche contro la Juventus.

IL MOMENTO DELLA FIORENTINA - Andamento decisamente altalenante quello tenuto finora dagli uomini di Montella: dopo un buon avvio con le vittorie su Udinese e Catania (inframezzate dalla sconfitta di misura col Napoli a San Paolo), la Fiorentina ha accusato un leggero sbandamento nel quale ha racimolato solamente 6 punti in 5 partite. In particolare negli ultimi match i viola hanno mostrato solo a sprazzi il bel gioco che caratterizza le formazioni di Montella. Unico giocatore esente da ogni critica, manco a dirlo, è Stefan Jovetic autore di 5 delle 9 reti della squadra. Inoltre anche il talento montenegrino sarà caricato da una duplice motivazione come il suo tecnico: ottenere la sua prima vittoria sulla Lazio (finora 2 pareggi e 2 sconfitte) e mettere a segno il suo primo gol ai biancocelesti. Speriamo non sia la volta buona...

COME SCENDERANNO IN CAMPO – Montella domani dovrà fare a meno di Pizarro e Roncaglia, entrambi squalificati. Al loro posto dovrebbero trovare spazio Savic, che affiancherà Tomovic e Gonzalo Rodriguez, e Borja Valero che si posizionerà in cabina di regia. Ai suoi lati lo spagnolo godrà della protezione offerta da Fernandez e Migliaccio, anche se il rientrante Aquilani potrebbe insidiare il posto di uno dei due. In avanti ballottaggio a tre tra Ljajic, Toni e El Hamdaoui, con quest'ultimo che lamenta dolore al piede per un pestone rimediato in allenamento, ma le sue condizioni non destano preoccupazione.

D.G.

Probabile formazione (3-5-2): 1 Viviano; 40 Tomovic, 2 Rodriguez, 15 Savic; 11 Cuadrado, 14 Fernandez, 20 Borja Valero, 21 Migliaccio, 23 Pasqual; 8 Jovetic, 30 Toni (Ljajic). A disp.: 89 Neto, 12 Lupatelli, 3 Hegazy, 16 Cassani, 28 Capezzi, 10 Aquilani, 18 Della Rocca, 92 Romulo, 5 Olivera, 19 Llama, 17 Seferovic, 22 Ljajic, 9 El Hamdaoui. All.: Montella.
Indisponibili: Camporese (Tendinopatia rotulea)
Squalificati: Pizarro, Roncaglia
Diffidati: Jovetic

ACF FIORENTINA

Portieri
41 Luca Lezzerini (ITA)
12 Cristiano Lupatelli (ITA)
89 Norberto Neto (BRA)
1 Emiliano Viviano (ITA)

Difensori
38 Nii Ashong (GHA)
16 Mattia Cassani (ITA)
31 Michele Camporese (ITA)
3 Ahmed Hegazy (EGI)
23 Manuel Pasqual (ITA)
2 Gonzalo Rodriguez (ARG)
4 Facundo Roncaglia (ARG)
15 Stefan Savic (MNG)
40 Nenad Tomovic (SER)

Centrocampisti
10 Alberto Aquilani (ITA)
20 Borja Valero Iglesias (SPA)
28 Leonardo Capezzi (ITA)
11 Juan Guillermo Cuadrado (COL)
18 Francesco Della Rocca (ITA)
14 Matias Ariel Fernandez (ARG)
19 Cristian Ezequiel Llama (ARG)
21 Giulio Migliaccio (ITA)
7 David Pizarro (CIL)
92 Romulo (BRA)
5 Ruben Olivera (URU)

Attaccanti
9 Mounir El Hamdaoui (MAR)
8 Stefan Jovetic (MNG)
22 Adem Ljajic (SER)
17 Haris Seferovic (SVI)
30 Luca Toni (ITA)
Haris Seferovic (DAN)

Allenatore: Vincenzo Montella (ITA)

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram