CALCIOMERCATO

FACCIA A FACCIA: Dybala-Luis Alberto, la responsabilità del numero 10

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO JUVE DYBALA LUIS ALBERTO – È tutto pronto, la trepidante attesa per la finale di Supercoppa Italiana sta per finire. Lazio e Juventus si sfideranno domenica 22 dicembre alle 17:45 (ora italiana) a Riyad per decretare chi sarà la vincitrice. Per i bianconeri sarà un’occasione di riscatto sia per il 3-1 subito all’Olimpico lo scorso 7 dicembre, sia per la finale di Supercoppa persa contro i biancocelesti nell’agosto 2017. Gli uomini di Inzaghi invece vogliono aggiungere un altro trofeo in bacheca per affrontare con maggiori consapevolezze la corsa scudetto in cui sembrano essere ormai proiettati. Mai come stavolta i pronostici sembrano non avere alcun favorito. In partite come queste sono di solito le grandi giocate dei singoli a risultare decisive, quelle di coloro che si assumono responsabilità importanti prendendo per mano la propria squadra. Chi sembra in questo momento indispensabile per le due compagini sono i due numeri 10 Dybala e Luis Alberto, entrambi in stato di grazia.

Dybala, gioie e dolori con la Lazio

L’argentino è passato rapidamente da incognita di inizio stagione a punto di riferimento per il gioco di Sarri. Dopo un avvio deludente in cui ha collezionato anche qualche panchina, la “Joya” è salito in cattedra ed ora guida il gioco offensivo della Juve. Contro la Lazio, che è la sua vittima preferita, ha già segnato ben 7 reti in carriera, due delle quali proprio nella finale di Supercoppa del 2017 poi persa per 3-2. In quell’occasione rimontò da solo il momentaneo svantaggio di 2 gol della sua squadra, ma non riuscì a fare altrettanto quando nell’ottobre 2017 si fece ipnotizzare da Strakosha e sbagliò il rigore del possibile 2-2 all’ultimo minuto. Qualche mese dopo nella gara di ritorno si prenderà la sua personale rivincita segnando allo scadere il gol decisivo dell’1-0, trafiggendo il portiere albanese con un gol da fuoriclasse. Insomma, uno score altalenante quello di Dybala contro la Lazio che il fantasista spera di migliorare a partire dalla prossima sfida.

Luis Alberto, licenza di inventare

Per quanto riguarda Luis Alberto invece questa sembra essere una stagione a parte. Se i presupposti sono questi, lo spagnolo ha tutte le carte in regola per far si che sia l’anno della sua definitiva consacrazione. L’attuale leader della classifica di assist-man della Serie A sembra voler battere ogni record dopo essere diventato l’unico giocatore, da quando il campionato italiano è tornato a venti squadre, ad essere andato in doppia cifra prima del termine dell’anno solare. Con i due assist forniti ai compagni nel 3-1 proprio contro la Juve, infatti, l’andaluso è salito a quota 11 e non sembra volersi fermare. L’ex Liverpool è stato totalmente rigenerato dalla cura Inzaghi che, da quando gli ha affidato le chiavi del suo centrocampo, lo ha trasformato in un regista offensivo con i fiocchi. Ora la squadra si appoggia completamente alle sue giocate e le sue imbucate alle spalle delle difese avversarie sembrano imprescindibili per il gioco dei biancocelesti. Contro i bianconeri non ha ancora mai segnato e quale occasione migliore della finale di domani?


- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI