Eriksson: "Nel 2000 nessuno si faceva la doccia: ascoltavamo Perugia-Juve"

Pubblicato 
martedì, 17/05/2022
Di
Daniele Izzo
lazionews-lazio-sven-goran-eriksson
Tempo di lettura: < 1 minuto

ERIKSSON INTERVISTA LAZIO - Lo Scudetto di quest'anno, come quello del 2000 vinto dalla Lazio si deciderà all'ultima giornata. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Svenn Goran Eriksson ha parlato di quei momenti, ricordando come la tensione nello spogliatoio biancoceleste fosse palpabile nell'attesa che finisse Perugia-Juventus.

Lazio, i ricordi di Eriksson

"Lo Scudetto con la Lazio è unico per come è arrivato, e forse per questo ancora più bello. Non si può scordare, è una di quelle cose nella vita di cui parli sempre e non ti stanchi mai di farlo. Ricordo la mezzora in spogliatoio con la radiolina aspettando che finisse Perugia-Juve. Nessuno si faceva la doccia, uno spogliatoio muto, paralizzato. Io camminavo, pensavo, del resto cosa altro potevo fare? Poi una festa meravigliosa e meritata".

Su Inzaghi & co: i tanti allenatori nati da quella Lazio

"Mi piace pensare che siano tutti degli allenatori di uomini e non solo di calciatori. Questo fa sempre la differenza".

LEGGI ANCHE --> Juventus - Lazio: le pagelle dei quotidiani

, , , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram