ABETE: “LA LEGGE SUGLI STADI E’ DA FARE IN QUESTA LEGISLATURA”

getty images
getty images

 

NOTIZIE SS LAZIO – “Il problema è avere la cultura di proiettarsi nel futuro: se si pensa solo a certificare il passato attribuendo delle responsabilità, questo non fa fare salti di qualità alla dirigenza sportiva“, lo ha detto il presidente della Federcalcio Giancarlo Abete, protagonista in questi giorni di una diatriba con il n.1 del Coni Giovanni Malagò che, parlando di legge sugli stadi, ha definito “autolesionista” il calcio italiano. “Penso che la dirigenza sportiva italiana sia stata e sia di primo ordine rispetto ai problemi complessivi del Paese“, ha aggiunto Abete. Senza mai citare Malagò, il presidente della Federcalcio ha spiegato: “Invece di provare ad attribuire responsabilità ad altri, sarebbe opportuno andare in una direzione in cui si dà atto del lavoro di qualità svolto negli anni passati, facendo ammenda per le responsabilità ma proiettandoci nel futuroL’obiettivo non è andare a fare una disamina critica sulla legge sugli stadi, che per altro è di competenza del Parlamento, nè del Coni nè delle federazioni sportive. L’obiettivo – ha concluso Abete – è fare approvare la legge sugli impianti sportivi a costo zero il prima possibile in questa legislatura”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.