Acerbi vs Tonelli, sfida all’Europa…e in Nazionale

ACERBI TONELLI FACCIA A FACCIA – All’Olimpico va in scena Lazio-Sampdoria, anticipo serale della quindicesima giornata di Serie A. I biancocelesti, quinti in classifica sono in piena corsa per l’Europa League ed escono dalla settimana di ritiro dopo il terzo pareggio consecutivo in campionato; i blucerchiati, grazie alla vittoria contro il Bologna, sono tornati in corsa per un posto europeo ma ora la speranza è fare il colpo grosso a Roma. Appuntamento alle 20:30 di sabato 8 dicembre con la sfida tra l’acquisto più convincente della stagione biancoceleste, Acerbi e quello che avrebbe potuto indossare la maglia della Lazio al suo posto, Tonelli.

POST DE VRIJ – Dall’addio di De Vrij la Lazio si è mossa alla ricerca del degno sostituto. Erano tre i nomi che ruotavano dalle parti di Formello: Tonelli dell’Empoli, Acerbi del Sassuolo e N’Koulou dell’Olympique Marsiglia. Ritorni di fiamma quelli tra Tare e il doriano che, già l’anno scorso aveva ricevuto offerte, ma per l’allora club di appartenenza, l’Empoli, era incedibile. Poi la trattativa per Acerbi: il difensore ex Sassuolo era in cima alla lista di Inzaghi che si dimostrò fondamentale per l’approdo del classe ’88 nella Capitale.

LA STAGIONE DI ACERBI – 140 partite consecutive, un traguardo che lo pone tra gli highlander di sempre, ad un passo dal record assoluto in Italia. Dal 18 ottobre 2015, Acerbi, che allora vestì la maglia del Sassuolo proprio contro la Lazio, non ha saltato più una partita: zero infortuni, zero squalifiche, zero turnover. Un traguardo straordinario per un uomo al quale è stato diagnosticato due volte  il cancro non più di 5 anni fa. Il difensore centrale non solo non ha mai fatto rimpiangere l’olandese volato a Milano, ma ha dimostrato di essere l’acquisto più azzeccato della stagione: un vero e proprio leader nello spogliatoio ed in campo.

TONELLI A GENOVA – Assente nell’ultima gara di Coppa Italia contro la Spal, Tonelli è pronto ad affrontare la Lazio da avversario. Il classe ’90 registra 10 match con la Samp, 4 panchine ed un gol contro l’Atalanta. Giampaolo ha deciso di farlo riposare in settimana, proprio per la sfida che si accinge ad affrontare contro la Lazio. E intanto i due centrali, il biancoceleste ed il doriano, sperano nella Nazionale.

LA NAZIONALE – Mancini li ha già convocati entrambi. E la speranza dei due è tornare ad essere protagonisti anche in maglia azzurra: Acerbi vanta la prima convocazione con Cesare Prandelli nel 2012, ma esordisce in Nazionale il 18 novembre 2014, con il CT Antonio Conte. Torna poi in Nazionale con il CT Roberto Mancini, che lo schiera titolare nella partita amichevole disputata il 20 novembre 2018 contro gli Stati Uniti a Genk. Prima, con Mancini, era stato chiamato in azzurro Tonelli: l’8 ottobre 2018, Lorenzo viene convocato per le partite contro Ucraina e Polonia valevoli per la Nations League in sostituzione dell’infortunato Alessio Romagnoli. In nessuno dei due match, tuttavia, entra in campo. Con la qualificazione agli Europei alle porte e la crisi della Nazionale, i due potrebbero contendersi una maglia, dopo aver riconquistato a suon di prestazioni la fiducia del ct dell’Italia. Al momento però, l’obiettivo si chiama Europa: da una parte chi la Lazio continua a vederla come avversaria, dall’altra chi l’ha scelta.



Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.