lazionews-lazio-fabio-capello.jpg
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

CAPELLO LAZIO SCUDETTO – La lotta Scudetto sembra quasi chiusa, con la Juve a +6 dall’Inter seconda. Uno che di campionati se ne intende è Fabio Capello, che al Corriere dello Sport ha spiegato anche i motivi del calo della Lazio.

La lotta Scudetto

“La Juve appena sente il pericolo accelera. La situazione in classifica dà un po’ di speranza alle altre, nulla di più. Sei punti di vantaggio per una squadra così sono tanti. L’avversaria in partenza doveva essere l’Inter per gli investimenti fatti, ma sta venendo fuori solo adesso. La Lazio si è sciolta, il Milan non era competitivo, l’Atalanta sta andando oltre sé stessa e anche quest’anno la Juve di fatica ne fa poca.”

Sulla Lazio

“Un bel mistero. Era fresca e veloce, non lo è più. Secondo me l’infortunio di Lucas Leiva ha cambiato le regole del suo gioco. Era il giocatore che dava equilibrio a tutto il complesso filtro davanti alla difesa. Rosa corta? Se si lamenta della rosa Inzaghi, si devono lamentare praticamente tutti gli altri allenatori della Serie A”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.