CALCIOMERCATO

Casiraghi «La squadra faccia come l’Inter»

- Advertisement -
- Advertisement -

Tempo di lettura: 2 minuti

(getty images)

IL MESSAGGERO (G. De Bari)- Chi meglio di Pierluigi Casiraghi, ex di Juventus e Lazio, può “leggere” la partita di domani pomeriggio contro la Capolista della Serie A? Ecco le parole di Casiraghi intervistato dal Messaggero.

Questa Lazio può mettere in difficoltà la Juve?
«Ne sono certo in quanto i biancocelesti, dopo la splendida affermazione nel derby, hanno ritrovato entusiasmo e fiducia».

Qual è l’arma più importante di Petkovic?
«Il centrocampo a cinque, contro il quale i bianconeri incontreranno problemi. Nonostante le importanti, assenze di Mauri e Lulic, il reparto centrale della Lazio resta tra i più forti del campionato».

Basterà Klose in attacco?
«Il tedesco è un calciatore unico, perché non sa fare soltanto i gol. Sarebbe la punta ideale per la Juventus, alla quale manca un centravanti di questo livello. Klose potrebbe diventare l’ago della bilancia ma la difesa dovrà fare gli straordinari».

Quanto peserà la mancanza di Pirlo?
«È il punto di riferimento di ogni azione, il faro del gioco. Perciò, nonostante Conte abbia ottime alternative, Pirlo resta insostituibile e la manovra bianconera ne risentirà».

L’Inter ha dimostrato che la Juve non è imbattibile.
«Però sul proprio campo concede pochissimo. La Lazio è un avversario con le caratteristiche per creale dei problemi e portare a casa un risultato positivo: dovrà provarci».

Come dovrà impostare la sfida Petkovic?
«Penso che la Juve farà la gara e la Lazio cercherà di ripartire. Ho l’impressione che, quella di domani, sarà un incontro tatticamente simile al derby».

Pronostico aperto, quindi?
«Sicuramente. Anche in considerazione del fatto che i bianconeri dovranno pensare alla decisiva sfida di Champions contro il Chelsea».

La Juventus resta la squadra più forte?
«In Italia sicuramente, perché è forte e continua. Ma in Europa è diverso».

E dietro i bianconeri chi vede più avanti?
«Una lotta tra Inter, Napoli e Lazio, con la Fiorentina più lontana».

Quante chance ha la Lazio di arrivare terza?
«Tante perché è una gran bella squadra e perché, sul piano del gioco, si fa preferire sia all’Inter che al Napoli. Il terzo posto resta un obiettivo possibile, soprattutto se il gruppo ci crederà fino in fondo».

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI