Restiamo in contatto

NOTIZIE

IL CORRIERE DELLO SPORT. E l’Arsenal può stringere per Maurito

Uno stralcio dell’articolo de Il Corriere dello Sport. Il club inglese è interessato al talento argentino della Lazio…

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

IL CORRIERE DELLO SPORT. E l’Arsenal può stringere per Maurito

Uno stralcio dell’articolo de Il Corriere dello Sport. Il club inglese è interessato al talento argentino della Lazio…

LONDRA – Anche solo un paio di mesi fa sarebbe stato inconcepibile vederlo costretto a rispondere a una domanda simile, oltraggiosa per chi ha regnato amato e incontrastato (e con non pochi successi) per 15 anni. Ma dopo la scon­fitta casalinga con il Liverpool ad Arse­ne Wenger è stato chiesto se pensasse alle dimissioni. Una domanda che rap­presenta il segno più esplicito di tutte le difficoltà in cui si dibatte l’Arsenal. Re­duce da un’estate difficilissima, di sole partenze. Prima Fabregas, ora (manca solo l’ufficialità) Nasri. […]

BIVIO –Un impegno, il ritorno con l’Udi­nese, che a questo punto rischia già di assumere i contorni di un verdetto sen­za appello. Perché in caso di uscita dal­l’Europa che conta, la stagione dell’Ar­senalsarebbe già compromessa a metà agosto. Certo, resta sempre la Premier League, ma con un solo punto dopo due giornate sembrano proprio mancare i presupposti per una cavalcata di verti­ce.[…]

MERCATO -[…] Nel centro sportivo dell’Ar­senal alle pareti sono appesi cartelli con la scritta «Arsene knows» («Lo sa Arse­ne»), ma la ricetta magica del francese non convince più. Lo dicono i risultati, lo confermano gli esperti. Come Geor­ge Graham, due campionati vinti sulla panchina deiGunners,che chiede una repentina virata nel mercato. La politi­ca dei giovani non basta più, servono segnali forti per potenziare la squadra. Gli arrivi estivi di Gervinho, Joel Cam­pbell, Carl Jenkinson e Alex Oxlade­Chamberlain non bastano per colmare l’enorme ritardo che separa oggi l’Arse­nal dalle altre big della Premier. A maggior ragione adesso che non può più contare su Fabregas e Nasri. «Ora che ci sono i soldi, bisogna fare come il City: se c’è bisogno di spendere 40 mi­lioni di sterline, Arsene deve staccare l’assegno senza pensarci due volte», il suggerimento di Graham. Per Mauro Zarate ne basterebbero meno, ma un at­taccante (come un centrocampista e un difensore centrale) è indispensabile al­l’Emirates, oggi più che mai. E Wenger? Abbozza, minimizza, schiva i colpi co­me può: «In questo momento ogni scon­fitta è vista come un dramma o una di­sgrazia irreparabile. La verità è che non esiste la benché minima possibili­tà che me ne vada. Il mio unico pensie­ro in questo momento è il ritorno con l’Udinese perché se passiamo cambia tutto. Non è il momento di cedere al pessimismo». Ma cosa succederà in ca­so di eliminazione?

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati