Restiamo in contatto

CONFERENZE STAMPA

Jorginho: “Vogliamo tornare a vincere. Il Pallone d’Oro sarebbe un sogno”

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

ITALIA BELGIO CONFERENZA STAMPA JORGINHO – Italia e Belgio sono pronte a sfidarsi per la finale per il terzo e quarto posto di Nations League. Alla vigilia del match è intervenuto Jorginho in conferenza stampa.

Conferenza stampa Jorginho: sulle sue condizioni

“Bene, grazie. Ho sempre voglia di giocare e di poter aiutare la squadra. Tutte queste gare ogni tre giorni fai un po’ fatica ad allenarti e a recuperare, ma sto bene”.

Sulla difficoltà di motivarsi per una sfida con in palio il terzo posto

“Abbiamo appena perso una partita, abbiamo questa voglia di vincere di nuovo. Qui abbiamo questa mentalità vincente e per me dopo l’ultimo ko la gara di domani rappresenta un’opportunità. Vogliamo tornare a vincere”.

Sulle differenze tra l’Italia contro la Spagna in Nations League con quella vista all’Europeo

“Nella gara dell’Europeo facevamo molta più fatica, mercoledì eravamo messi bene, stavamo recuperando bene. Poi i dettagli cambiano il percorso della partita a questi livelli”.

Sul Belgio

“Il Belgio è una grande Nazionale primo nel ranking da anni, è una grande squadra e non è mai facile giocare contro di loro. Devi stare sempre sul pezzo e dare il massimo”.

Sul sognare di vincere il Pallone d’Oro

“Quale bambino non lo sogna? Sognare in piccolo e sognare in grande è la stessa cosa, quindi meglio sognare in grande…”.

Sul lanciare prima i giovani in Italia

“Sì, magari potrebbe aiutare così da giocare più anni ad alti livelli. Spero i ragazzi possano avere queste opportunità”.

Sulle parole di Courtois che ha detto che la partita non conta nulla

“No, a me interessa come affrontiamo noi la partita. Come la affronta Courtois e il Belgio ci interessa poco, sinceramente”.

Sul cosa vorrebbe dire vincere il Pallone d’Oro

“Qualcosa di incredibile. Trovare parole per poter spiegare è anche difficile, è qualcosa che quando ho iniziato era talmente lontano che oggi esserci così vicino è già qualcosa di incredibilmente bello”.

Sull’effetto che fa l’avere la pressione addosso

“Le cose cambiano veloci, stavo lavorando tanto al Chelsea e poi è arrivata questa annata dove sono andare bene le cose. Col sostegno di tutti mi sento davvero tranquillo, sono felice”.

LEGGI ANCHE —> ITALIA-BELGIO, FINALINA DI NATIONS LEAGUE: TUTTI IN GINOCCHIO PER IL BLACK LIVES MATTER

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *