KLOSE:"Sono contento dell'accoglienza. Siamo una squadra di livello e puntiamo in alto".

Pubblicato 
giovedì, 11/08/2011
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

Intervistato dalla tv online della federazione tedesca Miroslav Klose ha fatto il punto dei suoi primi mesi in Italia...

(foto Getty Images)

Intervistato dalla tv online della federazione tedesca dopo l'amichevole della sua nazionale contro il Brasile, riportata dalla Gazzetta dello Sport, Miroslav Klose ha parlato dei suoi primi mesi italiani:

Prime impressioni italiane? Mi sono dovuto adattare a come vanno le cose nel ritiro.Ora ho conosciuto i ritmi italiani,che sono un po’ più tranquilli, un po’ più trascinati. Da noi è un po’ diverso”.

Come si trova alla Lazio?La squadra mi ha accolto in modo fantastico. Abbiamo una rosa molto ampia, con molti giocatori, il che è forse un po’ problematico in allenamento, il contrario di quanto accade in Germania. Ma il tutto è molto armonioso. La qualità della vita per molti giocatori è al primo posto. La vita è semplice: dormire a sufficienza, poi più tardi ci si allena. All’inizio bisogna abituarcisi, ma credo che quando dopo un po’ di tempo uno ci si è abituato diventa normale”.

Differenze con la Germania? Per esempio in ritiro non si fa una vera colazione. Alla mattina i calciatori bevono semplicemente
un espresso, un cappuccino,mangiano un cornetto ed è tutto. In Germania non ci si è abituati, perché da noi si
dice che bisogna fare una buona colazione per poter affrontare la giornata senza fatica”.

Bierhoff raccontava che in Italia per i giocatori, ogni tanto, c’era un bicchiere di vino ai pasti.Assolutamente no, ogni tanto in ritiro a mezzogiorno, di più a cena, si beve un bicchierino di vino rosso o bianco.Chi vuol bere un birrino se
lo beve. È del tutto normale".

Quali sono le sue aspettative con la Lazio in Serie A? Poter giocare un buon calcio e riuscire più velocemente possibile
a stabilirci in alto”.

Lei ha al suo fianco Cisse che ha cambiato tante squadre e paesi: che tipo è?Un tipo a posto. Un buon giocatore, molto dinamico, veloce.Un vero rinforzo per noi”.

Come trova il livello della Lazio dopo le prime amichevoli?Sicuramente non si può paragonare al livello del Bayern o la Germania, ma sono molto contento. Ci sono molti giocatori interessanti”.

Per lei è tutto nuovo. Ambientamento difficile?Sì. Ci vogliono almeno due o tre settimane per cominciare a sentire il terreno sotto i piedi. Per fortuna ormai per me questo periodo è passato. Ma nelle tre settimane di ritiro ed in quella successiva, stando solo con giocatori italiani dovevo imparare velocemente la lingua. Lo sto facendo e mi pare di riuscirci molto bene”.

La famiglia? Mi ha raggiunto in Italia dopo le tre settimane di ritiro e stiamo tutti benissimo”.

D.G.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram