NUMERI E CURIOSITA’ – Difese di “burro” a confronto. Questo è quanto raccontano i numeri di Lazio e Milan: le due formazioni, infatti, con 15 reti subite hanno il terzultimo peggior dato della Serie A, solamente Hellas (17) e Carpi (23) sono riuscite a fare peggio. Eppure occorre fare un dovuto distinguo in riferimento alla prossima sfida dell’Olimpico: all’interno dell’impianto capitolino i biancocelesti hanno incassato appena una rete (alla prima giornata per opera di Mancosu, ndr), mentre i rossoneri ne hanno subiti meno in trasferta (7) che non in casa (8).

PROBLEMI IN TRASFERTA – Contro il Chievo il Milan ha stabilito un piccolo “record” stagionale: chiudere una partita con la propria porta inviolata. In questa stagione non era mai successo. Vien da sé, quindi, che gli uomini di Mihajlovic hanno sempre subito gol in trasferta. Anzi, per la precisione subiscono almeno una rete da 9 sfide esterne di fila: solo Genoa (14) e Torino (10) hanno una striscia peggiore.

OCCHIO A BACCA12 dei 16 punti totali questo Milan li ha conquistati a San Siro (il 75%). Lontano da casa, invece, ne sono stati raccolti appena 4, che rappresenta anche il numero delle marcature messe a segno, realizzate da Balotelli, Bonaventura, Zapata e Bacca, dato che rappresenta al meglio le difficoltà che il ‘Diavolo’ incontra lontano da casa. Proprio il colombiano, però, rappresenta il pericolo principale per la retroguardia biancoceleste visto che il 50% delle reti rossonere (12) sono arrivate grazie ad un suo intervento, diretto e non: il suo bilancio recita 5 gol e 1 assist. Nessun dubbio per Gentiletti&co.: le principali attenzioni dovranno essere dirette verso di lui.

Daniele Gargiulo

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.