lazionews-lazio-esultanza-dortmund
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO BORUSSIA DORTMUND PAGELLE – Meglio di così era difficile fare. La Lazio festeggia nel migliore dei modi il ritorno in Champions League dopo tredici anni e batte il Borussia Dortmund per 3-1. Allo stadio Olimpico è Ciro Immobile a guidare i suoi, con un gol e un assist. In rete, per i biancocelesti, anche Akpa Akpro. Buona la prova della squadra, dominante nel primo tempo e capace di resistere nella ripresa alle offensive dei tedeschi. Queste le pagelle del nostro direttore, Paolo Cericola.

Lazio Borussia Dortmund le pagelle di Paolo Cericola

Strakosha 6,5 Reattivo e decisivo su Reus, ottimo anche su Haaland in un paio di occasioni. Nulla può sulla fucilata del ragazzo norvegese che accorcia
Patric 6,5 Attento e veloce nelle chiusure e nelle marcature. Deciso in ogni entrata sempre senza passaggi a vuoto
Luiz Felipe 7 Stringe i denti, la caviglia non è ancora al top e si vede al 50º quando il brasiliano alza bandiera bianca. E’ perfetto nelle chiusure. Bravissimo nell’inserimento del 2 a 0.
Acerbi 7 Spostato a sinistra non cambia la sua qualità. Sempre attento. Bravo anche nel trovare spesso gli attaccanti con lanci millimetrici
Marusic 6,5 Si vede poco in fase di spinta, gioca ordinato senza sbavature, ma è preziosissimo in chiusura
Milinkovic 7 Aiuta molto Leiva in chiusura. Si vede poco in avanti, ma è preziosissimo a centrocampo, insuperabile
Leiva 7 Bravissimo ad innescare l’azione del vantaggio. Molta esperienza e lettura tattica in ogni giocata. Una calamita in mediana
Luis Alberto 8 I tedeschi lo lasciano libero e lui ne approfitta alla grande. È delizioso in ogni giocata. Trascinatore, autentico mattatore
Fares 6,5 Qualche buon cross ed una spinta mai eccessiva, ma sempre attenta per non scoprire la retroguardia
Immobile 8 Ha atteso 6 minuti prima di farsi rimpiangere dagli ex compagni, motorino perpetuo in attacco, lucidissimo sul goal, ma anche sull’assist che chiude la gara. La Scarpa d’Oro inizia al meglio la Champions League.
Correa 6,5 Serve l’assist del vantaggio, ma poi si mangia il raddoppio. Deve essere più cattivo sotto porta
Inzaghi 7 Dopo 13 anni la Lazio ritrova la Champions ed è un’altra Lazio, ma non c’erano dubbi, rispetto a Genova. Avvio perfetto e vantaggio meritatissimo già nei primi minuti, Luiz Felipe e Akpa Akpro sigillano il 3 ad 1 di una prestazione maiuscola mai messa in discussione, poi. Soffre pochissimo il Dortmund al quale la incarta…..
Hoedt 5 Dopo Genova anche con il Dortmund sbaglia la marcatura, si perde l’uomo ed Haaland accorcia
Akpa Akpro 6,5 Il giusto merito alla serietà ed all’impegno di questo ragazzo arriva con la rete del 3 ad 1 che chiude la gara

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
Nella notte dei tempi, era il 1994, decisi che il giornalismo doveva essere la mia strada; così è stato. Ho iniziato con il nuoto poi il calcio dei grandi. Ho consegnato giornali nei bar, nei circoli, per strada, annusando il profumo delle rotative ed il fascino della stampa su carta. Mondiali, europei, Nazionale, il miglior momento del calcio Nazionale con le ‘7 sorelle’....non mi sono fatto mancare nulla. Ho lavorato per il Corriere dello Sport, il Tempo, il Giornale, l’agenzia di Stampa Dire, Radio Incontro e dal 1997 sono inviato di Radio Radio. L’unico hobby che ho coltivato ed al quale non rinuncio: 3 figli meravigliosi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.