LOTITO: "Tradito da PETKO". REJA: "Bisogna dare fiducia al gruppo". E domani c'è l'INTER.

Pubblicato 
domenica, 05/01/2014
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

collage 5 gennaio
LOTITO ATTACCA PETKOVIC - E' stato il giorno delle dichiarazioni, finalmente ufficiali, del presidente biancoceleste e dell'ormai ex tecnico della LAZIO. E' guerra aperta tra i due, cominciata in mattinata con le parole di PETKOVIC: "Non starò a guardare", e inasprita nel pomeriggio da quelle di LOTITO che, rispondendo in conferenza stampa alle domande dei giornalisti, ha tuonato: "PETKO mi ha tradito, pensava solo ai suoi interessi personali". E non ha intenzione di concedere nulla allo svizzero: "La LAZIO ha vinto il 90% dei contenziosi. Anche la questione di PANDEV è in sospeso. LOTITO non si alza la mattina e fa cause, LOTITO vuole il rispetto delle regole, etiche e comportamentali"Si schiera contro Vlado anche il d.s. TARE: "E' mancata la sincerità. Gli abbiamo anche proposto il rinnovo ma rifiutò".

LA PRESENTAZIONE DI REJA E BOLLINI - La strana coppia, composta dal giovane e l'esperto, si è finalmente presentata a stampa e tifosi con tutti i buoni propositi del caso. REJA torna a casa e vive una seconda giovinezza: "Entrando qui a Formello, l’impressione è quella di non avere mai abbandonato". L'obiettivo principale del tecnico friulano è restituire un'identità certa alla squadra: "Ogni giocatore ha una determinata posizione in campo nella quale si esprime al meglio, il nostro compito è collocarli nel posto giusto" ; BOLLINI vuole sfruttare la conoscenza dei giovani: "Dobbiamo mixare la gioventù con la saggezza dei senatori" e non dimentica il suo recente passato: "Ringrazio tutto il gruppo primavera e ringrazio la società che ci ha permesso di tornare in alto con La vittoria dello scudetto".

VIGILIA DI LAZIO-INTER - Ultimo allenamento a Formello prima dell'esordio del REJA-bis. Prove di 4-3-2-1 con il ritorno di RADU nel ruolo di terzino sinistro e il ballottaggio ONAZI-GONZALEZ per un posto al fianco di LEDESMA. Dopo il cambio alla guida tecnica, si attendono risposte dalla squadra, e soprattutto da quegli elementi su cui ci si aspetta molto di più, HERNANES su tutti, oggi provato da mezz'ala e incoraggiato da REJA: "E' un valore aggiunto. Non deve pensare ai Mondiali".In casa INTER, MAZZARRI non si fida della squadra biancoceleste: "I valori della LAZIO sono alti e REJA in panchina è un'insidia in più". Da verificare, per i nerazzurri, le condizioni di ICARDI, febbricitante.

Giuliano Antonini


, , , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram