17032018-Scudetto-2000-salas-inzaghi
17032018-Scudetto-2000-salas-inzaghi
Tempo di lettura: 2 minuti

Pubblicato il 13/02 alle ore 10:30

NUMERI E CURIOSITA’ SCUDETTO – Si accende il ‘triello’, ossia la corsa a tre per lo scudetto. E non è la prima volta che accade. Ad aprire la corsa a tre degli Scudetti fu la sfida nella primavera del 1961 tra Juve, Inter e Milan. L’episodio fatale fu in aprile, quando l’Inter prima ottenne la vittoria a tavolino sulla Juve per una clamorosa invasione di campo e poi i due punti le furono tolti a due giornate dal termine. A quel punto, con il morale a pezzi, i nerazzurri persero a Catania e lasciarono lo scudetto ai bianconeri.

Dagli anni 60 agli anni 70

Nella stagione 1963-64 nel triello s’inserì un intruso. Oltre a Inter e Milan, spuntò il Bologna di Fulvio Bernardini. Fu necessario, unico nella storia, lo spareggio: all’Olimpico di Roma vinse il Bologna contro i nerazzurri. Inizio anni Settanta, la sfida si accende tra Inter, Milan e Napoli. Ma il 22 marzo 1971, al termine del primo tempo, negli spogliatoi di San Siro, una sfuriata dei senatori spostò l’equilibrio dell’intera storia. L’Inter rientrò in campo contro il Napoli, che era in vantaggio 1-0, pareggiò e realizzò il sorpasso con una doppietta di Boninsegna. Da quella clamorosa vittoria i nerazzurri volarono verso il tricolore.

Gli anni 90 e 2000

Nella primavera del 1998, la classifica era la seguente: Juventus 54, Inter 53, Lazio 52. Fu il torneo del famoso rigore-non rigore Iuliano-Ronaldo, che scatenò polemiche e addirittura interrogazioni parlamentari. Alla fine lo scudetto andò ai bianconeri, mentre l’Inter dovette accontentarsi del secondo posto. Infine la stagione 2001-2002. Lo scudetto se lo giocano la Roma, l’Inter e la Juventus. A una giornata dal termine l’Inter è in testa e deve giocare all’Olimpico contro la Lazio. Il 5 maggio l’Inter crolla e perde 4-2 contro i biancocelesti, mentre la Juventus vince Udine e si guadagna il titolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.