Le PAGELLE di Paolo Cericola | Lecce - Lazio: biancocelesti insufficienti, si salva solo Immobile

Pubblicato 
mercoledì, 04/01/2023
Di
Christian Gugliotta
Lecce Lazio
Tempo di lettura: 2 minuti

PAGELLE LECCE LAZIO - La Lazio esce sconfitta nella sua prima partita del 2023 contro il Lecce. Dopo il vantaggio iniziale di con Immobile, i biancocelesti hanno subito la rimonta dei salentini propiziata dai gol di Strefezza e Colombo.
Di seguito le pagelle assegnate ai giocatori della Lazio dal direttore di Lazionews.eu Paolo Cericola.

Lecce-Lazio 2-1: i biancocelesti a due facce perdono a Lecce.

Lecce - Lazio, le pagelle di Paolo Cericola

PROVEDEL 5 - Di Francesco lo impegna due volte nell’arco di poco. Bravo sul primo intervento, fa quello che può sul secondo. Nulla può invece su Colombo sul vantaggio pugliese. 

LAZZARI 5 - semplicemente devastante a destra nel primo tempo. Ha guizzi ed accelerazione improvvise che devastano. Nella ripresa il Lecce cambia la gara con Di Francesco che lo punta spesso palesando i suoi limiti in fase difensiva 

CASALE 6 - Il Lecce non mette mai paura. Bravo nel chiudere, bravissimo a vedere il movimento di Immobile nell’assist che porta al vantaggio

ROMAGNOLI 5 - Governa con attenzione la linea difensiva accorciando il campo. Arriva in ritardo su Colombo nel vantaggio salentino. 

MARUSIC 5 - Resta maggiormente bloccato dietro rispetto a Lazzari nel supporto dei centrali. Si gira quando Strefezza piazza il piatto del pari. 

BASIC 4,5 - Troppo timido. Non cambia mai passo. Deve far meglio in alcune occasioni dove vede la porta. Commette qualche ingenuità di troppo nella lettura del gioco

CATALDI 5 - Lucido nella costruzione, non rischia mai ma difficilmente illumina.

MILINKOVIC 5 - Non è al meglio fisicamente e si vede. Ha lampi nella prima mezz’ora poi fatica, Sarri lo toglie dopo un’ora. 

ZACCAGNI 5,5 - Gran velocità nello stretto mette in grossa difficoltà la difesa salentina ma anche lui nella ripresa fatica. 

IMMOBILE 6 - Ci mette 14 minuti a metter dentro il goal del vantaggio il suo personalissimo 7º centro in campionato, 189 totali. Nella ripresa totalmente abbandonato a se stesso. 

PEDRO 5 - parte bene nell’aggressione degli spazi ma alla distanza perde pericolosità e forza d’urto. 

SARRI 5 - Ottima mezz’ora poi come una candela prima di ossigeno la sua Lazio si spegne ed esce dal campo lasciando il pallino al Lecce che cresce alla distanza e vince la gara con merito.

, , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram