Senti chi parla…della Lazio. Garlaschelli: “Non ci sono più parole per descrivere Immobile”

SENTI CHI PARLA DELLA LAZIO – La rubrica di Lazionews.eu dedicata ai commenti, ai pensieri e alle riflessioni dei giornalisti, degli speaker radiofonici e degli opinionisti del mondo Lazio.

RENZO GARLASCHELLI (ex giocatore) a TMW Radio: “Immobile è strepitoso, non ci sono parole per descriverlo. Anche grazie a lui questa Lazio sta volando, veramente non me l’aspettavo. È una squadra che può andare lontano. Pensavo che il Milan potesse fare molto di più, ma per adesso non vedo una squadra ancora pronta. Stesso discorso vale per l’Inter. Contro il Verona mi aspettavo qualcosa di più dai padroni di casa, ma ero assolutamente fiducioso nelle scelte di Inzaghi. E infatti la Lazio ha fatto una partita perfetta”.

NEREO BONATO (ex ds Sassuolo) a TMW Radio: “Credo che la Lazio stia facendo un inizio di campionato importante, nonostante adesso abbia un’emergenza infortuni nel reparto arretrato. Ma credo che l’organico sia quello adatto per fare bene in questo campionato per arrivare in Champions. Mi aspettavo che Immobile quest’anno potesse ripetersi, è stato molto bravo Inzaghi a trovargli la posizione strategica che gli permette di fare così bene. Il Sassuolo ha iniziato un nuovo percorso, quindi le difficoltà ci sono, ma la squadra è di buon livello, quindi la partita di domenica sarà più complicata di quello che si possa pensare. La società negli anni ha sempre lavorato bene ed è ovvio che per far determinati percorsi bisogna fare delle scelte giuste, bisogna programmare e poi raccogliere i frutti. Ci vuole un po’ di pazienza per poter tornare fra qualche anno di nuovo in Europa. Credo che Bucchi possa fare un percorso importante, ogni allenatore che arriva in Serie A all’inizio ha delle difficoltà, è normale. L’importante è che l’ambiente che lo circonda possa sostenerlo. Quella di domenica sarà una bella partita, La Lazio ha anche un impegno europeo che a lungo andare può affaticarla, inoltre ha molte assenze. Il Sassuolo viene da una sconfitta e ha voglia sicuramente di riscattarsi”.

CRISTIAN BROCCHI (ex calciatore) a TMW Radio: “Sono molto legato alla Lazio. Ha ottimi giocatori e un bravissimo allenatore: può dare fastidio alle altre. Sono contento che un allenatore giovane come Inzaghi stia dimostrando di essere in grado. E’ la dimostrazione che quando c’è una società seria alle spalle che crede in te e una squadra composta da calciatori importanti si può fare bene. Faccio il tifo per Simone e spero che rompa il tabù del secondo anno”.

RUBEN SOSA (ex calciatore) a TMW Radio: “Chi esprime il miglior calcio in Italia? La Juventus vince da tanti anni ma il Napoli e la Sampdoria, per ciò che fanno vedere in campo, sono le formazioni che apprezzo. Ovviamente tengo sempre d’occhio Lazio e Inter perché è lì che sono stato. I nerazzurri, dopo tanto tempo senza vittorie, devono mettere su una squadra in grado di competere per i titoli. Il suo blasone lo richiede. Direi comunque che questa squadra è già fortissima, tra le migliori d’Italia. La Lazio invece, nel complesso, deve cercare di fare qualcosa in più”.

ANDREAS BREHME (ex calciatore) a Gazzetta.it:  “L’Inter continuo a seguirlo, mi piace e sono soddisfatto di quello che sta facendo ma dovrà cercare di vincere qualcosa. Lo scudetto è possibile, anche se ci sono avversari molto forti: Juventus e Napoli in primis, ma occhio alle romane. La Lazio gioca benissimo”.

LUCIANO ZAURI (ex calciatore) a Radio Incontro Olympia: “Secondo me la Lazio domenica farà fatica. Per caratteristiche il Sassuolo oggi gioca abbottonato, concede poco. Hanno perso a Bologna all’ultimo secondo, ma hanno fatto ottime prestazioni. Venderanno cara la pelle. La Lazio se costretta a fare gioco, come un po’ tutte quante le squadre, fa più fatica. Bisognerà sbloccarla il prima possibile per aprire gli spazi. Vedremo quanto il Sassuolo avrà voglia di offendere. Le assenze della difesa possono essere determinanti se porti la palla molto avanti. Nell’uno contro uno serve esperienza. Luiz Felipe ha comunque dimostrato di poterci stare. C’è da considerare l’inserimento di Caceres a gennaio, perché dietro ci sono giocatori a rischio e se la sfortuna si accanisce non sarà un bene. Per il resto bisognerà rendersi conto di come sta Nani. Se sarà utile e starà bene, Palombi dovrà andare a giocare da qualche parte, assolutamente”.

FERNANDO ORSI (ex calciatore) a Radio Radio: “La Lazio sta dimostrando di essere la squadra più in forma, che gestisce al meglio l’organico con un allenatore che motiva al massimo i suoi giocatori. Sembra che quando voglia segnare, lo faccia. Contro il Sassuolo sarà una sfida molto insidiosa, non bisogna sottovalutare l’avversario: è una sfida simile a quella contro la Spal. Serve pazienza”.

MARIO MATTIOLI (giornalista) a Radio Radio: “Secondo me sta dimostrando di essere diventata maggiorenne, bravo Strakosha ma è uno degli undici per cui ci sta che pari molto. Lo Zulte forse era migliore del previsto”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.