Muzzi: "Tra Lazio e Torino mi aspetto un incontro combattuto. Il mio passato in biancoceleste..."

Pubblicato 
sabato, 29/12/2018
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: < 1 minuto

MUZZI - Roberto Muzzi, ex Lazio e Torino, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni de Ilposticipo.it.

LAZIO E TORINO - “Lazio e Torino sono due squadre che stanno bene e stanno esprimendo un bel calcio. La Lazio ha vinto a Bologna, su un campo che è particolarmente duro. Mi aspetto un incontro combattuto tra due squadre in piena fiducia”. 

INZAGHI - “Simone è sempre stato caratterialmente molto forte, a volte anche istintivo. Però è uno con le idee chiare, che di calcio ci capisce. L’ho affrontato ai tempi degli allievi nazionali, io allenavo la Roma e lui la Lazio. Già all’epoca si capiva che aveva grandi qualità e che sarebbe diventato un ottimo allenatore”. 

CALCIATORE ALLA LAZIO - “Il passaggio dall’Udinese alla Lazio fu duro, ma io ero un professionista e avrei giocato con la mia squadra del cuore in Champions, era una festa per me. Ho avuto dei problemi, ma è quello che succede a Roma. Ero cresciuto coi giallorossi, poi sono andato alla Lazio e fu dura. Quando uscivo di casa i tifosi mi facevano gli sfottò perché ero stato alla Roma per tanti anni. Da calciatore ho provato a lasciare un segno importante ovunque sono stato. A volte ci sono riuscito, altre meno”. 

FUTURO - “Mi piacerebbero allenare sia il Torino che il Cagliari, le squadre che mi hanno dato di più nel calcio. Se dico Lazio, dico troppo. La sognerei da tifoso, ma voglio volare basso. La preferisco alla Roma perché da bambino ero tifoso dei biancocelesti”.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram