CALCIOMERCATO

LE PAGELLE di Paolo Cericola: biancocelesti escono a testa alta

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti

BAYERN MONACO LAZIO PAGELLE – Niente da fare per la Lazio di Simone Inzaghi, che sotto i colpi del Bayern Monaco esce dalla Champions League a testa alta e con orgoglio. Il club bavarese si qualifica così ai quarti di finale, vincendo per 2-1. Gara aperta da Lewandowski su calcio di rigore causato da Muriqi, Choupo-Moting raddoppia il risultato. All’82 Parolo accorcia le distanze, ma non basta. Queste le pagelle di Paolo Cericola.

Bayern Monaco-Lazio, le pagelle di Paolo Cericola

Reina 6 – Qualche insidia ma pochi pericoli veri. Zero parate e due goal presi, più un palo tedesco.
Marusic 6 – Il fisico lo aiuta contro la forza d’urto tedesca. Chiude molto bene ed in maniera efficace.
Acerbi 6 – Ha davanti l’uomo del 39 goal in 35 partite, Lewandowski. Gli concede poco ma ciò che gli lascia è sfruttato sempre in modo molto pericoloso.
Radu 5,5 – Mette la 400ª presenza con la Lazio. Viene presto ammonito per un’entrata in ritardo che un po’ lo condiziona
Lazzari 6 – Rientra dal 1′ a sorpresa. Buone alcune incursioni. Si fa male al mignolo della mano sinistra ed esce anzitempo
Milinkovic 6,5 – Fa tanta legna e sostanza. Non sfigura davanti ai campioni del mondo che gli consentono poco.
Escalante 5 – Totalmente fuori contesto. La velocità dei tedeschi lo travolge.
Luis Alberto 5,5 – Ama avere spazi e la serata non depone a suo favore. I ritmi in mezzo al campo veloci non lo aiutano.
Fares 6 – Bravo a chiudere e ripartire. Tiene bene la fascia sinistra. Esce nell’intervallo temendosi il ginocchio sinistro, quello già operato.
Muriqi 5 – Aiuta la costruzione della squadra giocando di testa e di fisico. Commette un errore grossolano quanto ingenuo sul rigore peri tedeschi.
Correa 5 – Non si vede mai. Evanescente e fuori partita.
Inzaghi 6– L’imperativo era stare nella gara ed evitare brutte figure; obiettivo centrato. Boccia ancora Musacchio e parte con Marusic dietro, rilanciando Lazzari dopo l’infortunio al polpaccio. Esce dalla Champions League a testa alta.
Parolo 6,5 – Tiene alta la bandiera mettendo in porta il goal della bella figura.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI