CAGLIARI LAZIO CONFERENZA INZAGHI – La Lazio si prepara ad affrontare il terzultimo impegno stagionale di campionato: la qualificazione in Champions è ormai sfumata ma c’è da conquistare un posto per la prossima Europa League. I biancocelesti giocano a Cagliari, con la speranza di tornare alla vittoria dopo il brutto stop casalingo contro l’Atalanta. Simone Inzaghi, come comunicato dalla società, interverrà in conferenza stampa per presentare i temi della partita.

IL COMUNICATO – Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi interverrà in conferenza stampa alla vigilia di Cagliari-Lazio, venerdì 10 maggio, alle ore 15:00 presso la sala stampa del Centro Sportivo di Formello.

CLASSIFICA E LOTITO – “La classifica dice che siamo ottavi e saremmo fuori dall’Europa. Abbiamo a disposizione le ultime partite, ma ora pensiamo a Cagliari. Abbiamo l’obbligo di fare una grande partita perché non sappiamo come andrà a finire la finale di Coppa Italia. Qualcosa ho in testa, ma nella giornata della gara si fanno dei cambiamenti. Giocheremo in un campo difficile, abbiamo l’obbligo di tenere viva la possibilità di andare in Europa”.

UMORE – “Ci stiamo leccando le ferite, abbiamo perso una partita che per noi era importantissima. Dobbiamo fare di più affinché gli episodi possano andare dalla parte nostra”.

STRAKOSHA E MILINKOVIC – “Strakosha non ci sarà, ha un problema al tendine. Domani giocherà Proto, molto affidabile e un professionista vero che pensava di trovare più spazio. Milinkovic domani non sarà convocato”.

COPPA ITALIA e FORMAZIONE – “Sto facendo le mie valutazioni, ora pensiamo a Cagliari poi all’Atalanta”.

MERCATO – “In questo momento abbiamo la fortuna di poterci giocare ancora tanto, non ho il tempo di pensare ad altro. Voglio concludere nel migliore dei modi”.

CALCIO INGLESE – “Hanno 4 squadre in finale, è stato un dominio. Hanno tanti allenatori europei che aiutano, hanno tanti roster a disposizione, hanno stadi di proprietà. Io sono fiducioso per le nostre squadre, partendo da noi. C’è sempre un miglioramento da parte di tutti”.

WALLACE – “Non facendo più giocare un mio giocatore quando commette un errore, mi troverei a giocare io. Wallace sa di aver sbagliato, ma la sconfitta non è dipesa solo da lui ma da tutti. Siamo uomini, dobbiamo reagire. Abbiamo la fortuna di poterci giocare ancora tanto. Le finali non vengono regalate ma conquistate. Abbiamo l’obbligo di crederci su tutto fino alla fine. Wallace ha le stesse possibilità di Bastos e Ramos e Acerbi. Domani deciderò”.

RADU E DATI – “Non vivo di soli dati. La squadra sta bene, si commettono solo degli errori che paghi. Radu sta meglio, viene da un problema importante. Farò anche per lui delle valutazioni”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.