La trattativa per BURAK YILMAZ sta complicando i piani della LAZIO

(Getty Images)

 

IL TEMPOStop alle cessioni per ordine di Vladimir Petkovic che vorrà visionare i suoi ragazzi ad Auronzo di Cadore, dove arriveranno in giornata, per poi decidere chi deve restare e chi può partire. Ieri è stata la puntata più brutta nella telenovela per Yilmaz. Dopo settimane di contatti fra Tare e il procuratore del turco, di incontri, di trattative sulle modalità di pagamento del giocatore, qualcosa ora si è inclinato. Il presidente del Trabzonspor, Sener, ha confermato di aver ricevuto un’offerta del Lokomotiv Mosca e ha fatto anche sapere di essere pronto ad accettarla. «Burak vuole andarsene. Gli abbiamo detto che erano necessari dei requisiti e la Lokomotiv Mosca ha rispettato questi termini. Sono venuti incontro a tutte le nostre richieste e abbiamo inviato il nostro contratto firmato. Adesso si devono solo occupare di trovare l’accordo con Yilmaz». Proprio il procuratore dell’attaccante, Ali Egesel, invita tutti a essere più cauti: «Rispettiamo il Trabzonspor, ma noi non abbiamo alcun accordo con la Lokomotiv Mosca. Ne parleremo, ci incontreremo, ma niente è definito». Insomma, la trattativa per portare Yilmaz in biancoceleste non è tramontata ma ora tutto è molto più complicato.

[……]Bisognerà sperare nella buona volontà del giocatore di atterrare a Roma. Per farlo dovrebbe però rinunciare al più succoso stipendio che gli sta prospettando il Lokomotiv: alcuni media sostengono un triennale da tre milioni a stagione, altri quinquennale da 2,7 (alla Lazio prenderebbe al massimo 2,5 milioni per cinque anni). Non è un caso se la dirigenza si stia guardando intorno. Tra i nomi che circolano c’è Hugo Rodallega Martínez, attaccante, classe 1985, impegnato con il Widen in Premier e nazionale colombiano. E mentre lo svincolato Cesare Natali non è, contrariamente ad alcune voci, un obiettivo (ha 34 anni), uno spiraglio ieri s’è aperto per il ritorno di Stankovic: la sua avventura all’Inter potrebbe essere conclusa e dalla Germania non escludono che il giocatore possa riallenarsi a Formello.

[……]Petkovic avrebbe chiesto alla società di non accelerare il trasferimento di nessun giocatore. Il tecnico vuole visionare accuratamente tutti ad Auronzo, tanto più che pedine importanti come Yilmaz non sono più un arrivo certo nella rosa. Sotto attenta osservazione, dunque, ci saranno sicuramente Mauro Zarate, Foggia, Stendardo, Alfaro, Garrido, ma anche Sergio Floccari che ieri s’è presentato per la prima volta in raduno: dopo una mattinata in «borghese» nel pomeriggio s’è aggregato al gruppo per allenarsi. Oggi, infine, sarà anche il giorno del nuovo incontro tra la Lazio e il procuratore di Diakitè. Il rinnovo è vicino.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.