Tempo di lettura: < 1 minuto

FIORE LAZIO – Stefano Fiore ha giocato solo tre stagioni con la maglia della Lazio ma sono bastate per restare nei cuori e nei ricordi di tutti i tifosi. Giocatore di fascia con il gol nelle gambe, il laterale arrivò a Roma nel 2001 insieme a Giannichedda per rimanerci sino al 2004. 95 presenze e 17 gol per lui. Nel giorno del suo compleanno (oggi compie 45 anni), Fiore ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera nella quale ha parlato anche della squadra di Simone Inzaghi.

Fiore: “A Roma ho vissuto gli anni più belli”

“Il mio gol più bello lo hanno visto in pochi, lo realizzai in un’amichevole tra Lazio e Alaves. Fu simile a quello di Van Basten all’Europeo del 1988. Gli anni più belli della carriera li ho vissuti a Roma. Il ricordo più emozionante coincide anche con quello più triste, ovvero la vittoria della Coppa Italia nel 2004. Ho alzato il trofeo, ma dopo qualche mese arrivò l’addio”.

Fiore sulla Lazio di oggi

“La Lazio sta dimostrando di essere forte, può battere la Juventus nella corsa scudetto. Alla ripresa tutto sarà stravolto. L’aspetto psicologico sarà fondamentale, ma i valori restano quelli. Simone Inzaghi lo vedo sempre più concentrato e maturo. Luis Alberto è decisivo, in campo ricalca le mie caratteristiche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.